Scacchierando.it
superfinale2_evidenza

Svidler Campione Russo per l’ottava volta

superato agli spareggi rapidi Vitiugov! La Goryachkina Campione Femminile

Un tempo era sicuramente il Campionato Assoluto più forte al mondo, ai giorni nostri (anche per alcune importanti defezioni) può essere considerato solo “tra i più forti al mondo”, visto che la Finale Cinese o ancor di più quella USA potrebbero presentare giocatori con una media Elo più elevata. Comunque sempre un evento importante la SuperFinale Russa, che quest’anno si svolge a San Pietroburgo dal 3 al 14 dicembre.

I partecipanti

partecipanti

Della TopTen russa mancano “pezzi grossi” come Kramnik, Grischuk, Karjakin, Jakovenko e Nepomniachtchi. C’è da dire che perlomeno negli ultimi anni nessuno di questi TopPlayer è riuscito a vincere la SuperFinale, bisogna risalire al 2010, quando si impose Nepomniachtchi; poi solo dei secondi posti per Karjakin, Jakovenko, Grischuk, mentre tutti sanno del rapporto contrastato tra Kramnik e il Campionato Russo. La Star assoluta delle SuperFinali è Peter Svidler che l’ha vinta ben sette volte, la prima nell’ormai lontano 1994 a soli 18 anni.

peter-svidler-photo-lennart-ootes

Peter Svidler (foto Lennart Ootes)

matlakov

Maxim Matlakov

nikita_vitiugov_2013

Nikita Vitiugov

fedoseev

Vladimir Fedoseev

evgeny-tomashevsky1f66e2

Evgeny Tomashevsky

 

super_logo

 

Regolamento
Undici turni di gioco con cadenza 90′ x 40 mosse + 30′ per finire, sempre con incremento di 30″ a mossa. Montepremi totale pari a circa 90.000 euro, di cui circa 15.000 sono previsti per il vincitore, al quale andrà anche una Renault Captur (Renault Russia è sponsor della Federazione scacchistica russa).

SuperFinale Femminile

Assente la Campionessa in carica Kosteniuk, si contenderanno presumibilmente il titolo Valentina Gunina, Olga Girya, Aleksandra Goryachkina e Natalia Pogonina. Per il Femminile il montepremi è più ridotto, ma sempre importante: circa 40.000 euro complessivi, di cui 7.500 alla vincitrice, alla quale andrà pure la Captur.

Calendario
Si gioca dal 3 al 14 dicembre, con giorno di riposo fissato per l’8 dicembre; orario di inizio partite in Italia: 13:00, ultimo turno ore 11:00.

Nell’edizione 2016 si impose Alexander Riazantsev, seguito da Grischuk e Tomashevsky. Nel Femminile vinse Kosteniuk.

san-pietroburgo

Una suggestiva immagine di San Pietroburgo

Sito ufficiale

50 Commenti a “Svidler Campione Russo per l’ottava volta”

  1. Blade
    5 dicembre 2017 - 16:32

    Svidler matta Volkov, bella reazione, con una partita brillante, alla sconfitta subita nel secondo turno. https://www.chessbomb.com/arena/2017-russian-championship-superfinal/03-Volkov_Sergey-Svidler_Peter
    Fedoseev vola verso l’Empireo: terza vittoria consecutiva per lui (evento rarissimo nella SuperFinale), ancora a punteggio pieno. Pure Dubov non cede di un palmo: batte Romanov e si porta a 3 su 3!

  2. Megalovic
    14 dicembre 2017 - 14:29

    Il Titolo di Campione russo 2017 verrà assegnato con degli spareggi di gioco Rapid. Svidler e Vitiugov hanno concluso infatti il torneo in testa con 7/11 e possono ancora essere raggiunti da Fedoseev, nel qual caso avremmo uno spareggio a tre.

    Formato spareggi: due partite rapdi 15+10. In caso di pareggio si passa direttamente all’Armageddon: 5 minuti al bianco, 4 minuti al nero, incremento di 3 secondi per mossa dal mossa 61. In caso di patta vince il nero.

    In caso di vittoria, per Svidler sarebbe l’ottavo (!) Titolo, per Vitiugov e Fedoseev si tratterebbe di una prima volta.

  3. sandinista
    15 dicembre 2017 - 19:08

    Sentite un po’ il ragazzo come mena!

    Da chess24.com:

    “Daniil Dubov ha recentemente sollevato la questione della copertura mediatica di Sergey Karjakin in Russia in un’interessante intervista con Oleg Barantsev per sports.ru:

    ‘ La mia posizione su Karjakin è estremamente semplice: c’è la persona ordinaria Sergey Karjakin – con cui è piuttosto piacevole da parlare, non arrogante e di buon carattere. Questo è il Karjakin che puoi vedere nei campi di addestramento, ed è con quel Karjakin che ho discusso le partite. E non c’è, naturalmente, alcuna inimicizia tra di noi. Ma c’è anche il Karjakin personaggio dei media: con slogan, interviste assolutamente identiche, scritte da altri per lui, e giudizi estremamente controversi sulla vita, sugli scacchi, sulla politica e su molte altre cose. Questa versione non mi piace, insieme a molto di quello che fa. Per essere compreso: mi sembra di non aver mai sentito la parola “Crimea” da parte di Karjakin in comunicazione privata. Per quanto riguarda le PR, la mia lamentela principale non è che Sergey sia mostrato più forte di quello che è – non c’è alcun grosso problema per questo – ma piuttosto che nessun altro viene mostrato. Al World Rapid and Blitz Championship in Qatar si è visto che: Karjakin ha vinto il blitz e abbiamo visto subito molta copertura in TV, ma lì anche io ho partecipato, visto che ero sullo stesso podio. Ok! Ma soprattutto, un giorno prima c’era un Campionato Rapid molto drammatico, in cui un russo (Ian Nepomniachtchi) era in testa da molto tempo, e un altro era al secondo posto (Alexander Grischuk). Non ho visto nessuna copertura di questo, mentre la gente comune non sospettava nemmeno l’esistenza dei Campionati femminili, in cui la Russia raccoglieva molte medaglie. Alle persone comuni viene detto che in questo momento in Russia abbiamo solo un forte giocatore di scacchi, anche se abbiamo il 14 ° Campione del Mondo Vladimir Kramnik, il 3 volte campione del mondo di Blitz Alexander Grischuk e molti altri giocatori forti ‘ “.

    C’è un clima idilliaco tra i giocatori russi, mi pare.

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.