Scacchierando.it
Mondiale_evidenza

Campionato del Mondo 2016

Carlsen non ci prova e il Mondiale va agli spareggi di gioco rapido: 6-6!

Il Match Mondiale 2016 sarà deciso dagli spareggi di gioco rapido. Nella dodicesima partita (l’ottava Spagnola del Match!) Carlsen non ha nemmeno provato ad evitarli cambiando rapidamente i pezzi ed entrando in un finale di Alfieri pari. I due contendenti si sono poi accordati per la patta non appena raggiunto il numero minimo di mosse (30) richieste dal regolamento. Evidentemente Carlsen ha ritenuto di avere maggiori chance di vittoria in un mini-mach di quattro rapid piuttosto che in una singola partita classica con il bianco. Prima della conferenza stampa è stato effettuato il sorteggio per il colore delle partite Rapid, che si disputeranno Mercoledì 30 Novembre con inizio alle ore 20 italiane. Carlsen ha pescato il pedone nero per cui nella prima Rapid Karjakin avrà il bianco.

La fase “classica” del Mondiale si è dunque sorprendentemente conclusa sul 6-6, con Karjakin che è riuscito nell’impresa di costringere il favoritissimo Campione del Mondo agli spareggi. In dodici partite Carlsen ha perso 13,2 punti Elo FIDE scendendo a quota 2839,8 nel Live Rating (Caruana si avvicina a “soli” 16,8 punti) mentre Karjakin sale al sesto posto con 2785,2, avvicinandosi al suo record Elo di 2788 risalente all’ormai lontano luglio 2011.

FORMATO DEGLI SPAREGGI 
Quattro partite rapid 25’+10″. In caso di parità due blitz 5’+3″. In caso di ulteriore parità altre due partite blitz 5’+3″ e così via fino a cinque mini match blitz. Se l’equilibrio non si dovesse spezzare, si disputerà una “sudden-death”: 5′ al bianco, 4′ al nero, incremento di 3″ per mossa dalla 61esima. In caso di patta vince il nero.

Le quote per la vittoria finale

World Championship Match Winner
Nome ultima quota 28/11 27/11 25/11  23/11 22/11 21/11 19/11 07/11 12/08 13/04
Carlsen, Magnus 1,50 64% 75% 71% 38% 33% 74% 72% 81% 83% 70%
Karjakin, Sergey 2,625 36% 25% 29% 62% 67% 26% 28% 19% 17% 30%

13/04 due settimane dopo la vittoria di Karjakin nel Torneo dei Candidati
12/08 un mese dopo la vittoria di Carlsen su Karjakin nel Bilbao Master
07/11 a quattro giorno dall’inizio del Mondiale
19/11 giorno di riposo dopo metà match
21/11 dopo la settima patta
22/11 dopo la vittoria di Karjakin nell’ottava partita
23/11 dopo la nona partita
25/11 dopo la vittoria di Carlsen nella decima partita
27/11 dopo l’undicesima partita
28/11 dopo la dodicesima partita

Brevissime sull’undicesima partita

Il giorno di riposo previsto prima dell’ultima partita giunge benvenuto per un Karajakin apparso esausto nella conferenza stampa dell’undicesima partita (la settima Spagnola!) nella quale, con il bianco, è stato costretto a subire l’iniziativa di Carlsen. Dopo qualche incertezza dello Sfidante il Campione del Mondo ha infatti preso in mano il pallino del gioco con l’inaspettata sequenza 18…c3 19. bxc3 d5!,  dopodiché è stato il russo a dover trovare le mosse per portare a casa il mezzo punto e mantenere in equilibrio il match.

per l'undicesima partita, Karjakin arriva accompagnato dalla moglie

per l’undicesima partita, Karjakin arriva accompagnato dalla moglie

Una nota di colore: ad eccezione delle russe, il supporto delle giocatrici del GP FIDE di Khanty-Mansiysk è tutto per Magnus!

Situazione dopo dieci partite

In base al punteggio atteso dopo dieci partite (6,1-3,9), il risultato sarebbe dovuto essere di 6-4 per Carlsen e invece, grazie al “catenaccio” di Karjakin (definizione del noto commentatore spagnolo Leonxto Garcia), abbiamo ancora un Match in perfetto equilibrio e tutto da decidere! Sinora l’incontro lo ha “fatto e disfatto” il Campione del Mondo che, ad eccezione della nona partita, ha sempre tenuto il pallino del gioco in mano ma è stato lo Sfidante a passare in vantaggio con il più classico dei contropiedi nell’ottava, quando Carlsen si è sbilanciato davvero troppo. Il norvegese è andato a segno con il suo “tikitaka” solo nella decima sfruttando con Maestria il primo segnale di cedimento del russo.

Qui l’Articolo di presentazione e i commenti alle partite 1-6

Qui l’Articolo con i commenti alle partite 7-10

Carlsen visibilmente soddisfatto dopo aver riacciuffato Karjakin!

Carlsen visibilmente soddisfatto per aver riacciuffato Karjakin! Foto Max Avdeev per Agon

Calendario/Risultati

Data Partita Ris. Carlsen-Karjakin
11 Novembre 1ª Partita Carlsen-Karjakin ½-½ 0,5-0,5
12 Novembre 2ª partita Karjakin-Carlsen ½-½  1-1
13 Novembre riposo
14 Novembre 3ª partita Carlsen-Karjakin ½-½ 1,5-1,5
15 Novembre 4ª partita Karjakin-Carlsen ½-½  2-2
16 Novembre riposo
17 Novembre 5ª partita Carlsen-Karjakin ½-½ 2,5-2,5
18 Novembre 6ª partita Karjakin-Carlsen ½-½ 3-3
19 Novembre riposo
20 Novembre 7ª partita Karjakin-Carlsen ½-½ 3,5-3,5
21 Novembre 8ª partita Carlsen-Karjakin  0-1 3,5-4,5
22 Novembre riposo
23 Novembre 9ª partita Karjakin-Carlsen ½-½ 4-5
24 Novembre 10ª partita Carlsen-Karjakin  1-0 5-5
25 Novembre riposo
26 Novembre 11ª partita Karjakin-Carlsen  ½-½  5,5-5,5
27 Novembre riposo
28 Novembre 12ª partita Carlsen-Karjakin ½-½ 6-6
29 Novembre riposo
30 Novembre spareggi

Regolamento

Il Match Mondiale consta di 12 partite, ma potrebbe terminare prima se uno dei due giocatori raggiungesse i 6,5 punti; nel caso di parità, 6 a 6, verranno disputati spareggi Rapid e Blitz. La cadenza del match classico è 100′ x 40 mosse + 50′ x 20 mosse + 15′ per terminare, sempre con incremento di 30″ a mossa. E’ vietata la patta d’accordo prima della 30ª mossa. Montepremi complessivo di un milione di dollari, di cui il 60% andrà al vincitore (solo il 55% se si arriverà agli spareggi).

Sito ufficiale

Sito Agon

Articolo di presentazione e partite 1-6

Articolo partite 7-10

160 Commenti a “Campionato del Mondo 2016”

  1. Megalovic
    26 novembre 2016 - 14:51

    Il mondo delle scacchiste è per Carlsen e a Karjakin restano solo le russe. Almeno questo è quello che si può dedurre dalle foto pubblicate sul sito ufficiale del GP FIDE Femminile di Khanty-Mansiysk.

    Foto nell’articolo.

  2. Megalovic
    26 novembre 2016 - 18:38

    Secondo le analisi di Kenneth W. Regan, stiamo assistendo ad un mondiale di alto livello. Il dato proposto dal Professore dell’Università di Buffalo (la performance intrinseca) non è conclusiva, ma è senz’altro più oggettiva delle nostre percezioni. Al vaglio dei programmi scacchistici, dopo 10 partite Karjakin sta giocando da 2885, Carlsen da 2825. Certo, la relativamente bassa difficoltà di molte posizioni giocate aiuta a commettere meno errori, ma si tratta pur sempre di un livello piuttosto alto. Usando (nel 2012) lo stesso metodo di analisi, in passato hanno fatto di meglio solo Kramnik-Kasparov e Kramnik-Leko. Il Top in assoluto resta il Match Karpov-Kasparov dell’84, l’unico della storia a superare quota 3000, considerando però solo le partite da 10 a 29.

  3. Megalovic
    26 novembre 2016 - 21:22

    13 mosse di una Spagnola giocate velocemente come nelle
    Leko-Caruana Dortmund 1/2 2013 proseguita con 14. Dg4 Dc8 15. f4 e5 16. f5
    Anand-Svidler 1/2 Alekhine Memorial 2013 proseguita con 14. a4 c5 15. Dg4 Dd7

    Karjakin opta per l’immediata f4, come nella Gopal 2575-Milliet 2377 1/2, proseguita con 14..e5 15.f5

    La partita sembra piuttosto “piatta”, ma Svilder ha appena detto che esistono piani per il bianco che possono renderla molto tattica”

    Svidler: “This game doesn’t look sharp, but it might get very sharp. There are plans for White that make it very tactical”

  4. Megalovic
    26 novembre 2016 - 21:27

    Secondo Nepomniachtchi vedremo altro. Il piano del bianco dovrebbe essere Ad2, raddoppiare le torri, e poi spingere i pedoni. Vedremo se Karjakin giocherà f4 e poi la più pacifica Ag4, come Leko.

    Ian Nepomniachtchi 20:23
    White’s plan is rather obvious: Bd2, double rooks on f-file and push pawns forward.

    Ian Nepomniachtchi 20:26
    And soon enough we will see huge pawns collision in the centre: c4, d5 and so on.

    • Megalovic
      26 novembre 2016 - 21:35

      Intanto con Dd7 al posto di Dc8 il nero non potrà entrare via colonna c (dopo c4 e cxd3) nel campo avversario, e pattare con uno scacco perpetuo come fece Caruana.

      Ma Karjakin non segue il suo “secondo” Nepomniachtchi e gioca subito f5, che secondo la Polgar è una mossa per cambiare pezzi e avvicinarsi alla patta.

  5. Megalovic
    26 novembre 2016 - 22:13

    c4 più che una mossa per vincere è una mossa tematica per la posizione, almeno stando ai precedenti e a quanto scritto a commento della partita da Nepomniachtchi. Semmai, f4 di Karjakin sembra essere stata prematura. Sempre secondo Nepomniachtchi meglio sviluppare prima l’alfiere e le torri e poi spingere.

  6. Megalovic
    26 novembre 2016 - 22:33

    altro che chiudere, Carlsen vuole aprire tutto per sfruttare la migliore disposizione delle torri già centralizzate e dell’alfiere attivo. Del resto Karjakin ha “perso” un paio di tempi con f5 e h3

  7. Megalovic
    27 novembre 2016 - 09:33

    Jas Fasola e maurizio scacco, ho chiesto al sempre gentile Kenneth W. Regan quanto l’aver usato programmi diversi nelle analisi del 2012 e del 2016 possa aver influenzato i risultati delle valutazioni delle performance.

    Riporto qui la sua risposta integralmente e in lingua originale

    I expect to write a GLL blog post soon on a surprising hitch in a shortcut that would have avoided my needing to take vast amounts of data with each new engine (version), as I have now done. As it stands, I’ve set both of them to the conservative end of my range of doubt, and they are giving IPRs about 100 points lower in consequence.

  8. Megalovic
    28 novembre 2016 - 13:01

    Anche secondo me le rapid non sono paragonabili ai rigori. Direi che sono paragonabili ai supplementari. Stesso identico gioco, ma con meno tempo.

    I rigori, essendo solo una fase del gioco del calcio, sarebbero al limite paragonabili a un qualcosa che fosse solo una fase del gioco degli scacchi. Non saprei, tipo se si decidesse di far giocare un finale di pedoni. Anzi meglio. Un finale particolare che nella pratica il bianco vince diciamo il 70% dei casi.

    E comunque anche nel calcio i rigori “alterano” l’atteggiamento delle squadre in campo. Quante volte abbiamo sentito dire in una partita ad eliminazione diretta: la squadra X ha puntato ai calci di rigori sin dall’inizio!

  9. sinbad
    28 novembre 2016 - 14:09

    sono d’accordo con ciccillo e altri

    il problema secondo me lo stiamo impostando male

    blitz e cadenza classica sono 2 cose troppo diverse, io sono d’accordo con chi dice che c’è qualcosa che non va a premiare il campione del mondo con i blitz

    Non è come il tie break a tennis, dove si continua a giocare a tennis dopo i game ‘normali’

    Secondo me, se vogliamo analizzare il rapporto cadenza classica / blitz, mi viene meglio pensare a un altro paragone. Per me il blitz è più come fare una gara di ciclismo e se poi si arriva allo sprint, non si sprinta in bicletta, ma si vede chi fa il tempo migliore in un circuito ma in moto!
    Sempre a due ruote i concorrenti stanno andando…

    C’è ovviamente chi contro argomenta che sempre di scacchi stiamo parlando, solo più veloci
    Quindi ciò vuol dire che
    5 minuti di partita
    3-4-6 ore di partita, in media
    si gioca scacchi a oltranza senza controllo del tempo
    sono sempre scacchi, è tutto un continuum?

    A mio parere no

    Dobbiamo vedere fenomenologicamente la cosa.
    Cosa stiamo facendo? 2 persone si siedono a uno stesso tavolo, e giocano per un tempo ragionevole, spremendosi le meningi. Questo sono gli scacchi.
    La mossa migliore in un tempo ragionevole, e non mosse sufficienti nel minor tempo possibile

    Per vedere che sono due cose diverse, basta guardare due persone che giocano una partita classica e due persone che giocano un blitz. Vi sembrano uguali? Lì per lì sì, ma aspettate 7-8 minuti…

    Il blitz è ore e ore di studio e poi supervelocità a vedere chi sa meglio lo spartito. Le meningi vengono sollecitate pochissimo, sappiamo tutti cosa intendo

    Secondo me è più scacchi il fischer960 che il blitz

  10. Megalovic
    28 novembre 2016 - 21:15

    fino a 14…g6 stavano seguendo, tra le altre, una Carlsen-Anand 1/2 del Mondiale 2013 terminata piuttosto velocemente con una patta. Carlsen però non gioca 15.Cd2 ma Ca3 che dovrebbe essere una novità.

  11. Megalovic
    28 novembre 2016 - 21:47

    Carlsen si è fatto un bel regalo per il suo 26° compleanno, che passerà giocando gli spareggi rapid validi per il Mondiale.

  12. Megalovic
    28 novembre 2016 - 22:15

    Carlsen “interviene” nel dibattito che c’e’ stato qui su Scacchierando questa mattina. Rispondendo ad una domanda di un giornalista che assimilava gli spareggi rapid ai rigori, il Campione del Mondo ha risposto che per lui sono più simili ai supplementari.

  13. Angelmann
    29 novembre 2016 - 00:42

    L’errore di fondo nelle formule del mondiale, a mio avviso, è l’errore di fondo dell’intera presidenza Ilyumzhinov: cercare la velocità per spettacolarizzare gli scacchi, per renderli più appetibili mediaticamente. Dodici partite per un match mondiale sono poche (sbrigamose…), le rapid e le blitz la velocità la incarnano… Sullo sfondo i software scacchistici: dato che gli umani, anche i super GM, sbagliano molto, è inutile cercare il grande gioco, meglio privilegiare il confronto, la lotta, lo spettacolo del vincitore e del vinto… Tra l’altro, non è che su questa strada si siano visti chissà quali sponsor, quale crescita, e le difficoltà economiche della FIDE sono sempre lì.
    Eppure tutti noi sappiamo quale sia la profonda bellezza degli scacchi: sta nelle storie degli uomini che hanno scalato più in alto di altri le pendici di questo gioco profondo e affascinante, nel modo in cui lo hanno fatto, attraverso le loro partite, ancora e sempre lì davanti ai nostri occhi, come se Alekhine e Capablanca fossero sempre pronti a giocare per noi. E quante partite sono belle ancora oggi, alla faccia di Komodo e company, e saranno belle per sempre!
    Difficile trovare una formula perfetta per il mondiale, ma le varie formule della presidenza Ilyumzhinov si sono succedute alla luce di una filosofia che non ama del tutto gli scacchi. Tra l’altro, attraverso compromessi, uscendo dai mondiali KO solo per la pressione dell’intero pianeta scacchistico.
    Quale che sia la formula migliore, di sicuro non può aver a che fare con rapid e blitz. La formula che potrei preferire l‘avrei, ma esula da questo modesto intervento. Qui pongo solo una condizione di partenza: nell’ideare la formula che conduce al titolo mondiale bisogna sì tenere conto delle condizioni odierne, dei finanziamenti, di soluzioni concrete, ma bisogna innanzi tutto amare gli scacchi e la loro splendida storia, e voler aggiungere un nuovo degno capitolo.

  14. Megalovic
    30 novembre 2016 - 08:00

    Avendo superato questo articolo i 150 commenti, per una migliore fruibilità abbiamo pubblicato un articolo dedicato agli spareggi di gioco rapido del Match

    http://www.scacchierando.it/mondiale-2016/campionato-del-mondo-2016-4/

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.