Scacchierando.it
evidenza

Campionato del Mondo 2018

Dopo una patta “shock” il Match classico termina 6-6 dopo 12 patte! Giorno di riposo prima degli spareggi rapidi

Superato lo “shock” per l’offerta di patta di Carlsen nell’ultima partita classica*, il Mondiale entra nella quiete del giorno di riposo prima della tempesta degli spareggi di gioco rapido che, per la prima volta nella storia, assegneranno la Corona di Re degli scacchi senza che prima vi siano stati risultati decisivi. Secondo i pronostici della vigilia, e osservando il dato oggettivo dell’Elo Rapid (Carlsen 2880 Caruana 2789), il Campione del Mondo parte nettamente da favorito ma alcuni autorevoli commentatori, primo tra tutti Kasparov, hanno cambiato valutazione dopo aver osservato l’epilogo della dodicesima partita.

La speranza di molti spettatori, rimasti delusi da un Match rimasto sempre in equilibrio (6-6 dopo 12 patte), è che i protagonisti diano “spettacolo” nelle Rapid, in programma mercoledì 28 novembre. Noi preferiamo, invece, mandare in archivio i primi 18 giorni del Mondiale con le parole usate ieri da Alexander Grischuk nella diretta di chess24.com: “se parliamo puramente di qualità, forse questo è stato il miglior match di sempre, almeno in termini di numero di errori” .

* per commento in diretta, dichiarazioni dei protagonisti e di alcuni autorevoli commentatori sulla dodicesima partita, rinviamo alla sezione “Tutto il Mondiale Minuto per Minuto” di questo articolo.

L’impercettibile offerta di patta di Carlsen

Sorteggio per gli spareggi rapid: Carlsen pesca il bianco per la prima partita. Foto Niki Riga

Carlsen pesca il bianco per la prima partita degli spareggi Rapid. Foto Niki Riga

Formato degli spareggi

– quattro Rapid con cadenza 25’+10″
– in caso di parità due Blitz a cadenza 5’+3″ che, se danno luogo ancora a un pareggio, portano alla disputa di altre due Blitz e così via fino ad un massimo di cinque mini-match.
– se la parità persiste, è previsto l'”Armageddon”: 5′ al bianco, 4′ al nero, incremento di 3″ solo dalla 60esima mossa. In caso di patta, il Nero diventa Campione del Mondo

Precedenti nel gioco veloce

Parità assoluta nei (pochi) precedenti rapid: 2 vittorie a testa ed una patta. Dominio assoluto invece di Carlsen (11 vittorie a 4 e 2 patte) nelle blitz, ma dal 2014 in poi c’è molto più equilibrio: +5 =2 -4 per Magnus. Da segnalare, infine, che Carlsen non ha mai perso uno dei nove spareggi di gioco veloce (spesso solo blitz) giocati dal 2007 in poi.

Ascolti Scacchierando

La presenza di Caruana nel Mondiale 2018 ha scatenato l’interesse degli appassionati italiani. Dopo le dodici partite classiche il Mondiale 2016 (12 partite e spareggi) è stato “surclassato” sia per commenti (1959 a 781) che per pagine aperte (107.752 a 75.421 considerando solo gli articoli dedicati all’evento). Per quanto riguarda le punte di ascolto, oltre 200 gli utenti collegati contemporaneamente durante la dodicesima partita.

Screenshot Partita 12

Utenti collegati contemporaneamente durante la dodicesima partita, con il significativo contributo della scoppiettante Finale del CIA in corso di svolgimento a Salerno

Tutto il Mondiale Minuto per Minuto

15:45 Gentili “scacchierandolettori”, per chi si collegasse solo in questo momento, a 15′ dall’inizio della dodicesima e ultima partita classica del Mondiale 2018 andiamo a riepilogare brevemente l’andamento delle partite precedenti in cui Caruana aveva il bianco, tutte terminate con una patta.
Partita 1 Rossolimo Carlsen spreca una partita “vinta”
Partita 3 Rossolimo senza particolari emozioni
Partita 5 Rossolimo Carlsen ben preparato sulla variante Gurgenidze (6.b4)
Partita 8 Sveshnikov Caruana spreca una vantaggio consistente
Partita 10 Sveshnikov battaglia a doppio taglio, per molti la più bella del Match
15:59 i giocatori sono già seduti al loro posto, pronti per la battaglia
16:00 Caruana apre le danze con 1.e4 e Carlsen risponde con c5 (Siciliana), difesa usata dal norvegese per tutto il Match
16:01 Caruana gioca 3.d4. Niente Rossolimo!
16:02 Carlsen gioca 5…e5, variante Sveshnikov
16:03 Carlsen devia dalle partite precedenti con la manovra Ce7-Cg6 al posto di Cb8-d7
16.10 fino a 12.h4 stiamo seguendo l’ormai famosa Kramnik-Roganovic 1-0 Olimpiadi 2018
16:10 risposta immediata di Carlsen che propone la novità 12…h5 dando forse un segnale di essere pronto alla battaglia! Roganovic giocò a6
16:20 i giocatori ripetono due volte la posizione (13.Da4 Ad7 14.Db4 Af5). Rischio di una patta veloce?
16:25
Caruana sta decidendo se ripetere la posizione. Carlsen ha 20′ di vantaggio sull’orologio (85′-105′)
16:28 dopo 8′ di riflessione Caruana evita la ripetizione con 15.Ae3 e non con la mossa suggerita dai motori (Ag5 per provocare f3, seguita da Ae3), che certamente era la linea principale preparata dal Campione del Mondo . La partita promette di essere tagliente!
16.31 prima breve riflessione (3′) di Carlsen che gioca 15..a6 per scacciare il Cb5 e non sacrificare il pa7, attaccato anche dall’Alfiere. Il Super Motore Sesse qui suggerisce addirittura degli arrocchi eterogenei dopo Cc3 Ae7 Dxb7 Cxh4. Ma dubito che i due protagonisti imboccheranno questa strada.
16:41 Dopo la scontata 16.Cc3, Carlsen decide di non lasciare il pb7 optando per 16..Dc7
17.01 Prima “pensatona” di Caruana che sta analizzando la posizione da 20′
17:05 Dopo 25′ Caruana sceglie 17. g3 e Carlsen, ancora in preparazione, risponde al colpo con Ae7! (Caruana 55′ Carlsen 95′)
17:20 Carlsen continua a “giocare da casa” con 18..Cf8 (con l’idea di portare il Cavallo in c5 via d7), scelta subito dopo f3 (per poi giocare 19.Ce4) di Caruana. La situazione sugli orologi sta iniziando a diventare preoccupante per il bianco: Caruana 45′ Carlsen 95′
17:40 dopo la prima vera pensata (10′), Carlsen arrocca corto e Caruana sorprende un po’ tutti (anche Sesse) rispondendo quasi istantaneamente con 21.Th2!?, forse per piazzare la Torre in c2 e contrastare l’azione del nero sulla colonna c, fastidiosa se il bianco volesse arroccare lungo.
17:56 dopo 21..Tac1 arriva 22.0-0-0. E’ lotta senza quartiere: arrocchi eterogenei! Ma è il nero che sembra abbia qualcosa in più da dire. (Caruana 36′ Carlsen 69′)
18:10 i giocatori procedono con quanto previsto eseguendo 22..Ag3 23.Tc7 f5 (Carlsen prova ad “anestetizzare” il lato di Re per poi concentrarsi sul lato di Donna) ma Caruana continua a sorprendere Sesse e commentatori con 24.Cf2 al posto di Cg5 (Caruana 31′ Carlsen 62′)
18.15 dopo l’ovvia 24..Cc5 Caruana opta per 25.f4 (al posto di Axc5) ma stavolta Sesse davvero non gradisce. “Sindrome Topalov?” (Grischuk), che con il bianco forzò l’ultima partita del Mondiale con Anand per evitare gli spareggi rapid, finendo con il perderla.
18:30 la posizione è davvero complicata e ci limitiamo a riportare mosse e situazione sull’orologio: 25..a5 26.Dd2 e4 27.Ae2 Ae8 28.Rb1 Af6 (Caruana 25′ Carlsen 55′), aggiungendo solo che, indipendentemente dal possibile esito dell’attacco del nero (il bianco non sembra averne uno), Magnus si è già assicurato un solido pedone passato e sostenuto (pe4).
18:36 Caruana sembra abbia rinunciato a qualsiasi possibile controgioco con 29.Te1. Sesse suggeriva la manovra Cf2-h3-g5-e6
18:53 Carlsen non si decide per attacchi concreti (ad esempio 29..Aa4 suggerita da Grischuk) e continua a manovrare (29..a4 30.Db4 g6 31.Td1), costringendo Caruana a pensare alle più diverse possibili manovre del nero. Dopo 31.Td1 il tempo per Fabiano “stringe”: 16′ contro i 42′ di Carlsen!
18:59 31…Ta8 Carlsen continua a manovrare in attesa che si apra uno spiraglio nella difesa di Caruana che al momento sta “reggendo”, ma la sua posizione è davvero passiva. Si gioca ad una porta sola. I tifosi di Fabiano possono solo sperare che il nero stia provando a costruire una sorta di “fortezza” in medio gioco!
19:05 Sopresa delle sorprese! Carlsen aveva offerto patta dopo Ta8, offerta che ovviamente Caruana accetta!
19:15 Dichiarazioni dei protagonisti nel post partita. Carlsen: la mia posizione era meno bella di quanto poteva apparire. Non ero nello stato d’animo (mood) per dare il colpo decisivo. Secondo Sesse il mio vantaggio dopo b5 sarebbe stato di +2? Non mi interessa. Caruana: l’offerta di patta mi ha sorpreso. La posizione non mi dava alcuna possibilità di vittoria, ed ero sotto pressione. La patta è un buon risultato.
20:00 Commento finale. Nella dodicesima e ultima partita classica del Mondiale Carlsen, dopo che Caruana aveva evitato di ripetere la posizione, vince chiaramente la battaglia in apertura (siciliana Sveshnikov) entrando in una posizione in cui solo il nero poteva giocare per vincere. Con una decisione scioccante per molti e sorprendente per tutti (compreso Caruana), il Campione del Mondo ha però offerto patta non appena possibile (31..Ta8) e Caruana ha prontamente accettato! Il GM Jonathan Rowson ha provato a dare una spiegazione a questa decisione, inizialmente anche per lui poco chiara, trovando dei rischi a lungo termine nella posizione del nero (se il bianco cambia gli Alfieri camposcuro, mette il suo Cavallo in e3, trasferice il suo Re sul lato di Re e si espande sul lato di Donna). Secondo Garry Kasparov, invece, a Carlsen sarebbero sostanzialmente ceduti i nervi: “alla luce della scioccante offerta di patta di Magnus in posizione superiore e con più tempo, riconsidero la mia valutazione che sia favorito nelle rapid. Gli spareggi richiedono una tremenda saldezza di nervi e lui sembra averli persi”.

Il neo Presidente della FIDE Arkady Dvorkovich "presiede" l'inizio della dodicesima e ultima partita. Foto Niki Riga

Il neo Presidente della FIDE Arkady Dvorkovich “presiede” l’inizio della dodicesima e ultima partita. Foto Niki Riga

Partite 1-11

Questo articolo è dedicato alla dodicesima partita classica. Per i commenti ai turni precedenti:
Clicca QUI per l’articolo con i 329 commenti alla decima e undicesima partita.
Clicca QUI per l’articolo con i 355 commenti alla settima, ottava e nona partita.
Clicca QUI per l’articolo con i 304 commenti alla quinta e sesta partita.
Clicca QUI per l’articolo con i 307 commenti alla seconda, terza e quarta partita.
Clicca QUI per l’articolo con i 329 commenti alla prima partita e sulla vigilia del Match.
Clicca QUI per l’articolo con i 106 commenti al percorso di avvicinamento al Mondiale.

Dirette in italiano

Dalle 21:30 in poi il canale You Tube Unichess trasmette un commento a caldo sulla partita a cura di (a rotazione) GM Danyyil Dvirnyy, GM Roberto Mogranzini, MI Alessio Valsecchi, MI Fabrizio Bellia, MF Maurizio Caposciutti, MF Raffaele Di Paolo, M Augusto Caruso e con lo YouTuber Romualdo Vitale.

Mondiale_2018_UNichess

Regolamento

Il Match è giocato sulle 12 partite, il primo che raggiunge i 6,5 punti è Campione del Mondo. In questa fase le partite sono giocate a cadenza classica: 100′ per le prime 40 mosse, 50′ per le successive 20 e quindi 15′ per terminare, sempre con incremento di 30″ a mossa. E’ vietata la patta d’accordo prima della 30ª mossa. A metà match i colori verranno invertiti per cui chi inizia con il nero avrà il bianco nella 6ª e 7ª partita. Nel caso di parità dopo la fase a cadenza classica, il tie-break è costituito da quattro Rapid con cadenza 25’+10″; in caso di ulteriore parità sono previste due Blitz a cadenza 5’+3″ che se danno luogo ancora a un pareggio portano alla disputa di altre due Blitz e così via fino ad un massimo di cinque mini-match. Alla fine di questa “maratona” a gioco veloce (tutta concentrata eventualmente nella giornata del 28 novembre), è previsto il solito “Armageddon”: il giocatore con i Bianchi dispone di 5 minuti sull’orologio, chi guida i Neri invece gode di soli 4 minuti, per entrambi senza incremento fino alla 60esima mossa, poi tre secondi vengono aggiunti per ogni mossa effettuata; in caso di patta, la partita viene aggiudicata al Nero che diviene quindi Campione del Mondo. Montepremi pari a un milione di Euro: il vincitore intasca il 60% se si impone entro la fase classica, altrimenti il 55%.

Calendario

header

calendario

Sito ufficiale

229 Commenti a “Campionato del Mondo 2018”

  1. Megalovic
    26 novembre 2018 - 10:37

    Nella dodicesima partita Carlsen giocherà di nuovo una siciliana, e quindi deciderà di giocarsi il Titolo in una partita potenzialmente tagliente e senza possibilità di appello o, puntando agli spareggi rapid, opterà per una risposta più prudente alla molto probabile 1.e4 di Caruana?

    I boolmakers/scommettitori non hanno moltissimi dubbi. Sarà siciliana!
    Bianco
    1.e4 1.10 (81,9%)
    1.d4 6.50 (13,8%)
    1.tutte le altre 21 (4,3%)
    Nero
    1…c5 1.40 (59,7%)
    1… e5 4 (20,9%)
    1..d5 8 (10,5%)
    1….Cf6 13 (6,4%)
    1…tutte le altre 34 (2,5%)

    Quindi
    1.e4 c5 48,9%
    1.e4 e5 17,1%
    (il 10,5% di 1..d5 credo sia attribuile più ad una possibile risposta all’eventuale 1.d4 che alla possibilità di una Scandinava, che comunque è stata già giocata dai due. Caruana-Carlsen 0-1 Olimpiadi 2014)

  2. Megalovic
    26 novembre 2018 - 11:54

    Un po’ di “storia” in attesa del bianco in moto.

    Da quando sono stati introdotti gli spareggi di gioco rapido in caso di parità in un Match Mondiale è già capitato che nell’ultima partita, sul punteggio di 5,5-5,5, si sia avuto un risultato decisivo (in quell’occasione in precedenza c’erano state quattro vittorie). Anche in quella occasione era il giocatore sulla carta sfavorito negli spareggi ad avere il bianco e, memore della sconfitta in un precedente Mondiale proprio negli spareggi rapid, nel tentativo di evitarli entrò in delle complicazioni che alla fine lo portarono alla sconfitta. Il Mondiale era Anand-Topalov del 2010. Il risultato della dodicesima fu Topalov-Anand 0-1. Il Mondiale precedente era Kramnik-Topalov del 2006 (in quella occasione nella dodicesima Topalov aveva il nero e, dopo la patta, gli spareggi rapid terminarono con la vittoria di Kramnik per 2,5-1,5).

    Oltre questi due casi, il Mondiale è arrivato alla dodicesima partita sul 5,5-5,5 anche nel
    2012 Anand-Gelfand 1/2 Anand vince gli spareggi Rapid 2,5-1,5
    2016 Carlsen-Karjakin 1/2 Carlsen vince gli spareggi Rapid 3-1

    Nella controversa stagione dei Mondiali FIDE KO, nonostante le Finali fossero molto più brevi (6 o 8 classiche), solo una volta (su quattro) si è arrivati agli spareggi di gioco rapido, nel 2014, vinti da Kasimdzhanov su Adams per 1,5-0,5 (ultima classica Kasimdzhanov-Adams 1/2).

    C’è infine da considerare il Mondiale 1998, in cui Karpov attese il vincitore di un torneo KO e nel quale il russo superò Anand 2-0 nelle rapid, dopo il 3-3 nelle classiche (ultima classica Anand-Karpov 1-0)

    Una Corona Mondiale, quindi, non è mai stato assegnata con delle partite Blitz.

  3. Megalovic
    26 novembre 2018 - 12:49

    In effetti la Caro-Kann è una possibilità, anche se non ci sono precedenti nelle 67 partite (comprese quelle di gioco veloce) giocate dai due. Carlsen l’ha adottata poche volte, recentemente contro Vachier-Lagrave nel Your Next Move (Rapid) del 2017

    Frequenza delle possibili risposte usate da Carlsen contro 1.e4 (da chessgames.com)

    622 partite 1999-2018
    1…e5 292
    1…c5 246
    1…Nf6 22
    1…g6 15
    1…c6 14
    1…e6 14
    1…Nc6 7
    1…d5 6
    1…d6 6

  4. Megalovic
    26 novembre 2018 - 15:46

    Gentili “scacchierandolettori”, per chi si collegasse solo in questo momento, a 15′ dall’inizio dell’ultima partita classica del Mondiale 2018, andiamo a riepilogare brevemente l’andamento delle partite precedenti (Caruana con il bianco), tutte terminate con una patta.

    Partita 1 Rossolimo Carlsen spreca una partita “vinta”
    Partita 3 Rossolimo senza particolari emozioni
    Partita 5 Rossolimo Carlsen ben preparato sulla variante Gurgenidze (6.b4)
    Partita 8 Sveshnikov Caruana spreca una vantaggio consistente
    Partita 10 Sveshnikov battaglia a doppio taglio, per molti la più bella del Match

    • Megalovic
      26 novembre 2018 - 16:57

      Io invece giocherei 17.g3. C’è sempre tempo per farsi il segno della croce 😀
      Sesse invece dice che dare scacco non sarebbe proprio senza motivo e suggerisce Da4+

  5. Megalovic
    26 novembre 2018 - 17:17

    Carlsen certamente è in preparazione (quantomeno nella schema da giocare) visto che la linea principale del motore prevedeva, dopo l’eventuale 15.Ag5 f6 16.Ae3, proprio le mosse poi giocate dal nero dopo la diretta 15.Ae3, e cioè Ae7 a6 e Dc7. C’e’ solo da chiedersi se sia meglio o peggio, ed eventualmente per chi, che il pedone nero non sia in f6 ma in f7, o se sia praticamente indifferente.

  6. Megalovic
    26 novembre 2018 - 17:45

    Solo per curiosità, segnalo che dopo 20.Ad3 nelle analisi (a profondità 40) Sesse era già arrivato nel suo solito finale di Alfieri contrari.

    A dire il vero anche Caruana e Carlsen ci sono arrivati un paio di volte in questo tipo di finali, come sono arrivato spesso in un finale di Torri e pedoni (questo però statisticamente il finale più probabile) pari, il preferito come esito delle analisi da Sesse partendo da qualsiasi posizione di medio gioco.

  7. Megalovic
    26 novembre 2018 - 17:54

    Anche dopo 21…Tac8 Sesse, nonostante non abbia proprio apprezzato particolarmente Th2, “vede” a profondità 42 un finale di Alfieri contrari dopo 22.0-0-0 😀

  8. Megalovic
    26 novembre 2018 - 18:53

    Stavolta anche Sesse dice che qui (salvo errori) si deve manovrare e non attaccare. Dopo 30.Db4 a profondita 40, al termine dell’analisi non ha “giocato” nemmeno un cambio di pedone o di pezzo!

    Sembra quasi che Caruana stia giocando per avere una specie di “fortezza” in medio gioco!

  9. Megalovic
    26 novembre 2018 - 19:06

    Patta!!

    La fortezza regge 😀

  10. Megalovic
    26 novembre 2018 - 19:42

    Commenti “pesanti” dai norvegesi:

    Hammer: “Extremely cowardly” (estremamente codardo)
    Agdestein: “The biggest shock ever” (il più grande shock di sempre)

  11. Megalovic
    26 novembre 2018 - 20:00

    Visto che questa è una giornata “sorprendente”, segnalo questo commento di Nakamura (che tifa per Carlsen, e non sempre ha espresso giudizi lusinghieri sul gioco di Caruana), postato su Twitter durante la partita

    “Considerando che Caruana ha esibito capacità superiori in tutti gli aspetti del Match (preparazione in apertura, transizione nel medio gioco e finali), mi sembrerebbe un po’ strano se dovesse perdere questo Match”

    Hikaru Nakamura
    ‏Account verificato
    @GMHikaru
    2 h2 ore fa

    Considering that Caruana has exhibited generally superior skills in all facets of the match (opening prep, middle game transition, endgames) it would seem a bit odd if he loses this match. #WorldChampionship

  12. Megalovic
    26 novembre 2018 - 20:12

    Il GM Jonathan Rowson prova a darsi una spiegazione dell’offerta di patta per lui, inizialmente, poco chiara, provando a trovare dei rischi a lungo termine nella posizione del nero (se il bianco cambia gli Alfieri camposcuro, mette il suo Cavallo in e3, trasferice il suo Re sul lato di Re e si espande sul lato di Donna).

    @Jonathan_Rowson
    1 min1 minuto fa
    Altro
    Catching up with #Carlsencaruana after work. Initially unclear to me why Magnus offered draw, but long term risk of being worse if White gradually exchanges dark squared bishops, puts knight on e3, king on kingside and expands on queenside. Also tiredness, tension and *The match*

  13. Megalovic
    26 novembre 2018 - 20:53

    The GOAT* (definizione di Giri) ha parlato: “Alla luce della scioccante offerta di patta di Magnus in posizione superiore e con più tempo, riconsidero la mia valutazione che sia favorito nelle rapid. Gli spareggi richiedono una tremenda saldezza di nervi e lui sembra averli persi”. Firmato Garry Kasparov.

    *Ovviamente da tradurre non con “CAPRA”, ma come acronimo di “Greatest Of All Times”.

    Account verificato
    @anishgiri
    30 min30 minuti fa
    Altro Anish Giri ha ritwittato Garry Kasparov
    The GOAT has spoken.☝️Anish Giri ha aggiunto,
    Garry Kasparov
    Account verificato
    @Kasparov63
    In light of this shocking draw offer from Magnus in a superior position with more time, I reconsider my evaluation of him being the favorite in rapids. Tiebreaks require tremendous nerves and he seems to be losing his.

  14. Megalovic
    26 novembre 2018 - 21:37

    Commento di “Giovanni Longo”, postato per errore in un altro articolo e spostato in questo

    Giovanni Longo
    26 novembre 2018 – 21:31
    Penso che questa formula sia al capolinea (?!)
    I “palati fini” molto fini potranno dire che è stato il più bel mondiale perché privo di errori.
    Bene io che non sono un “palato fine” dico semplicemente che questo mondiale ha emozionato come una partita di calcio tra scapoli e ammogliati.
    Tutti gli sport, giochi, eventi… devono emozionare altrimenti interessano solo un ristrettissimo numero di addetti ai lavori.
    Per me i match non sono più attuali, d’acchito penso a quante emozioni ha dato il Torneo dei Candidati io penso che fare tutte le fasi di detto torneo e alka fine invitare il Campione del mondo che mette in palio il suo titolo, potrebbe essere un’idea certo non la sola, ma non vedo niente di peggio di una finale mondiale dove 12 partite su 12 terminano patte.
    Questo è il mio pensiero.
    Giovanni Longo

  15. SCACCHI
    26 novembre 2018 - 21:47

    Dopo undici patte consecutive molte delle quali abbastanza scialbe arriva un’ultima partita che, grazie a Caruana, prometteva spettacolo e il campione del mondo cosa fa? Spegne la luce, dice che la festa e’ finita e ci manda tutti a casa? Non vi dico i commenti in giro ma di certo posso dirvi che questo campionato e’ stato un pesssimo spot per il nostro amato gioco. Io non so se la FIDE vorra’ rischiare un altro flop come questo, forse e’ arrivato il momento di cambiare la struttura del campionato del mondo. Basta con queste sfide a due e apriamo a qualcosa di piu’ moderno e divertente; invece di avere il torneo dei candidati forse e’ meglio avere un torneo per il campionato del mondo. Qualsiasi cosa ma non assistere piu’ a questo strazio. Sono stato due settimane a condividere con Megalovic, Mario, Tigrotto e scusate se dimentico tutti gli altri, ogni mossa di questo torneo sperando ogni volta in un momento di tensione, di puro agonismo. “Se le daranno di santa ragione”, “Attaccheranno”, “Vedrai che oggi l’apertura sara’ diversa”, “Finalmente la lotta”…e invece alla fine, niente. Il campione del mondo si rifugia nelle rapid e forse anche nelle blitz, chissa’. Ma che spettacolo e’? A questo punto preferisco il torneo dei computer. Sono molto amareggiato; amo gli scacchi ma ancora di piu’ amo lo sport e vedere un campionato del mondo cosi’ senza anima come questo non mi fa piacere. Il mio e’ giusto uno sfogo ma credetemi, nel mondo si scrive di tutto in questo momento e fa capolino anche la parola combine. Se gli scacchi vogliono progredire devono adeguarsi a un nuovo mondo, devono evolversi. Come ho detto prima, spero sia l’ultima volta che il campione del mondo venga scelto con questo formula ormai arcaica. E’ tempo di cambiare.

  16. Megalovic
    26 novembre 2018 - 21:58

    Grischuk: in questo Match Fabiano sta mostrando un carattere più forte di Magnus. Anche oggi per esempio. Ha giocato peggio perché era preparato peggio, ma non si è preso la patta quando poteva (per ripetizione) giocando in maniera troppo ambiziosa, ma poi si è difeso bene. In termini di carattere è stato una sorta di Boss oggi.

  17. Megalovic
    26 novembre 2018 - 22:19

    Premesso che i gusti sono gusti, chiedo. Solo io sono rimasto “ammirato” nel vedere due giocatori preparatissimi in apertura, che usciti dalla preparazione per il 90% e più delle volte in medio gioco hanno giocato mosse di una precisione mostruosa, trovando in alcuni casi soluzioni difensive brillanti a posizioni difficili, e che alla fine hanno giocato dei finali quasi perfetti?

    La partita di oggi è stata, per me, l’unica a meritare un certo “rammarico” perché la posizione non è stata sviscerata fino alla fine. Ma qui deve essere entrata in gioco la pressione dell’ultima partita, con Carlsen che non ha visto il suo avversario sciogliersi come neve al sole in una posizione oggettivamente inferiore, ma che anzi è riuscito a non compromettere la sua posizione. Evidentemente il Campione del Mondo (che magari stamattina si è svegliato “male”, questo non lo possiamo sapere), avrà pensato di potersela giocare meglio nelle rapid.

  18. Angelmann
    26 novembre 2018 - 22:27

    Tanti commenti interessanti sulla patta di oggi. Io starei con le considerazioni di Carlsen sul fatto che la sua posizione sembrava promettere più di quanto lui non valutasse in realtà, magari considerando dei rischi concreti se non avesse trovato le mosse migliori per l’attacco. Inoltre, chi guarda dall’esterno (e con Stockfish pompato) non arriva dalla tensione estrema di 12 partite per il titolo mondiale.
    Poi, penso, Carlsen si sente molto superiore a Caruana nel gioco veloce (e probabilmente avrà ragione), tanto da sentire i rischi delle rapid inferiori a quelli di questa partita.

    A un Carlsen stufo di giocare a scacchi credo poco. La sensazione è che da qualche anno dedichi “solo” il 90% di se stesso al gioco, aggiungendo qualche altra cosa alla sua vita, ma gli scacchi sono il motivo per cui è ricco e famoso, e non sottovalutiamo la passione di Carlsen per gli scacchi. Semplicemente, 12 partite così sfiniscono e l’avversario lo ha impressionato abbastanza, inducendolo alla prudenza.

    Sull’andamento del match mi sembra ci sia accordo nel valutare un altissimo livello di gioco da parte di entrambi ma con un livello di emozioni non alla stessa altezza. La partita “inespressa” di oggi è abbastanza simbolica (pur essendo l’unica partita non compiuta del match).
    D’altra parte i match sono la storia degli scacchi e del titolo mondiale.
    Lasciando stare la brutta parentesi dei KO, l’alternativa è quella di un torneo ristretto, forse nella mia idea ancora più ristretto del mondiale ad 8 del 2005. Comunque, il rischio di dover ricorrere a spareggi a gioco veloce c’è sempre. Rischio che si allontana con l’aumentare del numero di partite, che si tratti di torneo o di match.
    La soluzione perfetta non esiste.
    Forse sono gli scacchi ad altissimo livello che stanno prendendo una strada particolare, con diversi giocatori spaventosamente forti, che perdono molto raramente. Tante patte, non solo in questo match.

  19. Megalovic
    26 novembre 2018 - 22:32

    Commento simpaticamente “macabro” di un credo esultante Grischuk dopo le 12 patte classiche: “RIP classical chess!”

    Ma poi suggerisce, credo sempre con un certo senso dell’umorismo, un ritorno al passato. Match mondiale a oltranza finché uno dei due non arriva a sei vittorie e, se non c’è alcun vincitore entro il successivo torneo dei Candidati, entrambi sono fuori dal ciclo mondiale.

    Più seriamente, Caruana oggi si è accodato all’idea di Carlsen, che pensa ad un Match su 16-18 partite. Con il nuovo Presidente della FIDE, che mi sembra oggi abbia detto che il formato attuale prevede troppi giorni di riposo, credo che ci siano delle “speranze”.

  20. Edo
    27 novembre 2018 - 10:17

    Per aumentare la possibilità di avere un vincitore, se lo scopo è quello, in caso di parità dopo 12 partite si può anche fare una gara di Karaoke tra i due sfidanti, con Giudice Unico ed inappellabile la Signora Mara Maionchi.
    Se invece lo scopo è quello di designare un meritevole Campione del Mondo di scacchi classici, come parrebbe a me, non c’azzecca il karaoke ma non c’azzeccano neppure le blitz, altra e diversa disciplina sportiva (prova ne sia che gli scacchi rapid hanno già un loro specifico campionato, così come gli scacchi blitz).
    Tra le due possibilità di spareggio sopra prospettate preferisco leggermente il karaoke (oppure la corsa nei sacchi, che presenta anche una certa spettacolarità fisica). Almeno il karaoke – a differenza degli spareggi blitz – non impatta sulle 12 partite classiche (che sarebbe molto meglio se fossero 16): nessuno parte favorito, nel karaoke, per cui tutti giocheranno a dare il massimo nelle 12 partite classiche (che sarebbe molto meglio se fossero 16). Non vedremmo situazioni grottesche come quella di ieri, se in caso di parità il Campione del Mondo lo designasse Mara Maionchi.

    Proposta seria? 16 partite e in caso di parità il Campione resta tale. Il Campione giocherà comunque col freno a mano tirato, ma almeno c’è un motivo serio (è il Campione!).
    Oppure 16 partite e in caso di parità una qualche forma di armageddon a tempo lungo, qui ipotizzata nei giorni scorsi.
    Quello sì che sarebbe l’equivalente dei rigori del calcio.
    Non lo sono rapid e blitz, che sono invece *altre* e *diverse* discipline sportive.

  21. Megalovic
    27 novembre 2018 - 10:18

    Ieri il più scioccato di tutti era Giri (diretta chess24.com), incredulo per il fatto che Carlsen avesse offerto patta. Il Super-GM olandese non ricordava infatti un solo caso in cui la frase “offro patta” fosse uscita dalla bocca del norvegese. Al massimo ricordava la gestualità di Carlsen che porgeva la mano (aggiungiamo: comportamento tipico di Magnus, in una posizione in cui non c’è alternative alla divisione della posta per cui è scontato che l’avversario accetti la proposta).

    Cliccando su play, il video parte dal momento in cui i commentatori commentano le voci (apparse in chat) secondo cui Carlsen potesse aver offerto patta.

    Un paio di minuti dopo, quando appare la scritta ½-½ nella trasmissione in diretta, Grischuk applaude esclamando “bravo” e Giri ripete “first time, first time, I never, never seen Magnus offering a draw in a position like this. This is not Magnus anymore”

    • Megalovic
      27 novembre 2018 - 11:19

      Ma Caruana, pensando al milioncino di Euro che come minimo (tra ingaggi più elevati e certezza di disputare il prossimo Mondiale) vale il diventare il Campione del Mondo, avrà deciso solo in base alla posizione sulla scacchiera, che evidentemente gli dava una possibilità di vittoria più bassa della pur inferiori al 50% possibilità di vittoria nelle Rapid.

      PS
      a proposito. Dopo l’offerta di patta, Caruana ha pensato 6′ prima di accettarla. Ma penso li abbia usati per valutare la posizione piuttosto che a calcolare, come scherzosamente noi stiamo facendo, quanto valesse in termini di “costo-opportunità” l’offerta di Carlsen.

  22. Megalovic
    27 novembre 2018 - 14:26

    C’è stato un tempo in cui….

    semplice ma significativo tweet di Vallejo Pons dopo la partita di ieri

    Paco Vallejo
    ‏@Chessidharta
    Following Stai seguendo @Chessidharta
    Altro
    There was a time when I thought Magnus for sure will reach 2900. #CarlsenCaruana

  23. atomico
    27 novembre 2018 - 15:42

    Sinceramente ho visto valutazioni poco razionali sul match attuale e sulla formula da adottare. A dimostrazione che la razionalità è rara anche in ambiente scacchistico 😮

    Se c’è una cosa da pretendere dal match mondiale è l’alto livello delle partite, che qui è stato colto alla grande, e mi fa dire senza timor di smentite che entrambi i contendenti sono in gran forma dal punto di vista tecnico.

    Pretendere che ci siano tanti risultati decisivi (diversi cioé dalla patta) è in questi termini un contro senso, visto che avrebbe richiesto molti più errori da parte dei giocatori e quindi un più basso livello di gioco. Ad aggravare la stupidità di una simile pretesa il fatto che se davvero avessimo avuto tanti risultati decisivi e quindi tanti errori, le stesse persone che oggi si lamentano per le troppe patte, io sono convinto si lamenterebbero dello scarso livello di gioco. Asserendo che un tale mondiale sarebbe non degno di tale nome, e tale da far vergognare tutto il movimento e dare pessima pubblicità al gioco.

    Pretendere che il match serva per attirare verso il gioco il maggior numero possibile di persone è ugualmente una pretesa irrazionale e inappropriata. Sarebbe infatti come volere che gli scacchi perdano ogni dignità come gioco, prostituendosi a ogni formula possibile potesse renderli più appetibili. Ad aggravare la stupidità di una simile pretesa, il fatto che se crei curiosità verso gli scacchi, dando di essi una rappresentazione distorta, falsa, spettacolarizzata, non stai creando nuovi futuro appassionati, perché ti stai rivolgendo alle persone attratte da qualcosa che gli scacchi non sono. Molto meglio dare degli scacchi una rappresentazione dignitosa e fedele a quelli che sono, così sai che se qualcuno ne mostrerà interesse, potrà davvero poi appassionarcisi.

  24. Megalovic
    27 novembre 2018 - 17:54

    Giochino divertente. In questo momento stanno facendo giocare la posizione (dopo 31..Ta8) di ieri a Komodo-Caruana e Stockfish-Carlsen. I tempi di riflessione sono relativamente brevi (30’+5″), per cui la “prova” è significativa fino ad un certo punto, però stiamo parlando dei migliori motori al mondo, con Elo vicino ai 3500. Al momento, il bianco ha dato la qualità ma per due pedoni.

    https://www.chess.com/computer-chess-championship

  25. Megalovic
    27 novembre 2018 - 19:01

    Un paragone con altro sport, volendo, lo si può fare con il Basket, anche se si tratta di uno sport di squadra.

    Nel Basket la squadra che attacca ha 24″ per tirare a canestro (altrimenti perde la palla), e c’è l’area dei 3″ oltre i quali un “attaccante” non può restare sotto canestro (altrimenti gli viene fischiato fallo).

    Le Rapid sarebbero dei tempi supplementari in cui la squadra che attacca ha 12″ per tirare a canestro

    Le Blitz sarebbero dei secondi tempi supplementari in cui la squadra che attacca non solo ha solo 8″ per tirare a canestro, ma l’attaccante può stare sotto canestro per soli 2″.

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.