Scacchierando.it
Print

Campionato Mondiale Junior 2018

L’iraniano Maghsoodloo e la russa Maltsevskaya Campioni! 38° Lodici con 6,5/11 Alessia Santeramo 4,5

Riceviamo da Artem Gilevych, accompagnatore degli azzurrini, e pubblichiamo delle considerazioni di Lodici sulla prima metà del torneo e una serie di foto dalla sede di gioco.

Passato il giro di boa del torneo si possono cominciare a fare le prime considerazioni riguardo il torneo, ma lascio la parola a Lorenzo che vi darà qualche impressione generale: “E’ emozionante e stimolante giocare un Mondiale U20, e qui a Gebze per ora tutto sta andando per il verso giusto: intanto la sede di gioco è ottima, sia spaziosa sia confortevole e l’hotel è molto buono con anche buon cibo, fattore non scontato. Riguardo alle partite in sè io ho cominciato con una negativa patta dovuta ad una apertura troppo nervosa, ma poi sono riuscito a risalire e nonostante una sconfitta al 4 turno con un buon GM russo ora sono a 4 su 6 e me la posso giocare con degli ottimi giocatori nei prossimi turni, aspettando di vedere come andrà. Nota di colore riguardo al giorno di riposo: al posto di partecipare alla gita proposta dall’organizzazione ho preferito rimanere in hotel per prepararmi al meglio e questo ha dato i suoi frutti oggi: patta col nero finendo con 1 ora e 34 contro il GM e ex campione del Mondo U18 Pichot:) Ora guardiamo positivamente ai prossimi turni!

Lodici_Santeramo_Gilevych_Mondiali_Junior_2018

Mondiali_U20_2018_partenza_Gilevych_lodici_Santeramo

Gilevych con Alessia Santeramo e Lodici pronti alla partenza

Lodici_Mondiali_U20_2018

Lorenzo Lodici

Alessia_Santeramo_Mondiali_U20_2018

Alessia Santeramo

Mondiali_U20_2018_sala_gioco

scorcio della sala di gioco

Mondiali_U20_2018_sede_gioco

sede di gioco

Articolo di presentazione

Dopo l’edizione italiana di Tarvisio 2017, il Mondiale Junior riparte da Gebze, città vicino a Istanbul in Turchia. Naturalmente una vera schiera di giovani e forti che rendono impronosticabile il Mondiale dato che questi Under20 non hanno di sicuro ancora raggiunto il loro culmine di forza scacchistica. Nell’Open l’Italia è rappresentata da Lorenzo Lodici, nel Femminile è la volta di Alessia Santeramo. Si gioca dal 5 al 15 settembre.

Gli Azzurri

Lodici_Padova 2018

Lorenzo Lodici

santeramo01

Alessia Santeramo

La Top20 dei partecipanti dell’Open

(con posizione nell’attuale Top100 Juniors e anno di nascita)

partecipanti open

Alcuni dei probabili protagonisti

Sharjah18-Parham-Maghsoodloo

Parham Maghsoodloo, Iran

Jorden Van Foreest

Jorden Van Foreest, Olanda

alexander-donchenko

Alexander Donchenko, Germania

Karthikeyan_Murali

Karthikeyan Murali, India

Haik M. Martirosyan

Haik M. Martirosyan, Armenia

Andrey-Esipenko

Andrey Esipenko, Russia

xu-xiangyu

Xu Xiangyu, Cina

Junior_header 2 

La competizione femminile
Top10 delle Giocatrici

(con posizione nell’attuale Top100 Girls e anno di nascita)

partecipanti Femm

Tsolakidou-Stavroula-GRE-1

Stavroula Tsolakidou, Grecia, n°1 del tabellone femminile

Presenti nell’Open 20 dei primi 40 Juniors al mondo. Assenti gli Over2700 Duda, Wei Yi e Artemiev, ormai non più motivati a partecipare a un campionato giovanile, pur trattandosi di un Mondiale. Nel Femminile da notare che diverse giocatrici di primissimo piano (a partire dalla n°1 al mondo tra le Under20, cioé Aleksandra Goryachkina) sono impegnate nella SuperFinale Femminile Russa. Per quanto riguarda i numeri dei partecipanti per Federazione naturalmente la Turchia, paese organizzatore, primeggia con più di cinquanta giocatori tra Open e Femminile; da segnalare anche l’India e la Cina con 16 a testa.

Regolamento

Undici turni di gioco con cadenza 90′ x 40 mosse + 30′ per finire, sempre con 30″ di incremento a mossa. Non è permesso proporre patte entro le prime 30 mosse. Il vincitore del WJCC Open riceve il titolo di GM (ovviamente se non lo possiede già), mentre la vincitrice del Femminile riceve quello di WGM; argento e bronzo in entrambe le competizioni ricevono il titolo di IM (nell’Open) di WIM (nel Femminile).

Ammissione
– Ogni Federazione può iscrivere di diritto un giocatore nato dal primo gennaio 1998, questo vale sia per l’Open che per il Femminile.
– Hanno lo “status” di “giocatori invitati” anche i primi tre classificati dell’edizione 2017, i Campioni Juniors continentali, i primi sei (prime quattro per il Femminile) della classifica Elo Junior al primo gennaio 2018, i Campioni del Mondo Under18 e Under16 del 2017.
– Ogni Federazione inoltre può iscrivere il numero di giocatori che vuole a proprie spese, basta che il loro numero non superi 1/3 dei partecipanti ai Mondiali Juniors.

Montepremi

montepremi

Calendario (togliere un’ora per l’equivalente in Italia)

calendario

Nel 2017 a Tarvisio si impose il norvegese Aryan Tari (quest’anno assente dalla competizione) per spareggio tecnico sull’armeno Manuel Petrosyan e sull’indiano Aravindh Chithambaram Vr. (entrambi presenti anche quest’anno), per tutti e tre 8,5 su 11. L’Italia, organizzatrice dell’evento, schierava un folto gruppo di giocatori, tra i quali il migliore è risultato Luca Moroni con 6,5. Nel Femminile vinse nettamente la kazaca Zhansaya Abdumalik con 9,5 su 11; migliori classificate delle italiane, Alessia Santeramo e Tea Gueci con 5,5.

Per i vincitori dei Campionati Mondiali Junior del passato vedi qui.

Print

Sito ufficiale

Accoppiamenti, risultati e classifiche

33 Commenti a “Campionato Mondiale Junior 2018”

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.