Scacchierando.it
Dvokovich_Olimpiadi_2018_Home

Dvorkovich Presidente FIDE!

Dopo 23 anni di era Ilyumzhinov, la FIDE sceglie un russo. Battuto il favorito Makropoulos con 103 voti a 78

Arkady Dvorkovich è il nuovo presidente della FIDE! Il russo ha battuto il vice-presidente della FIDE in carica Makropoulos per 103 voti a 78. L’ex Vice-Primo Ministro per l’Industria e l’Energia della Russia (durante il “premierato” di Dmitry Medvedev, 2012-2018) ha recuperato una sfida che lo vedeva, alla vigilia, nettamente in svantaggio. Un contributo all’elezione dell’ex Presidente del Comitato dei Mondiali di calcio Russia 2018 lo ha dato anche il terzo candidato, Nigel Short, che a poche ore dal voto si è ritirato dalla corsa invitando a votare per l’economista russo.

Il momento successivo alla proclamazione

Il Team del nuovo presidente

Deputy President: Bachar Kouatly (France)
Vice Presidents: Mahir Mamedov (Azerbaijan), Julio Granda (Peru)
General Secretary: Enyonam Sewa Fumey (Togo)
Treasurer: Zhu Chen (Qatar)

Secondo Blade si tratta di un team impressionante perché “a parte il segretario del Togo, gli altri sono molto conosciuti, stimati, influenti. Si va da Bachar Kouatly, GM attuale Presidente della Federazione Francese, a Mahir Mamedov, organizzatore dei più grandi eventi in Azerbaigian dell’ultimo periodo, a Julio Granda, notissimo GM peruviano, a Zhu Chen, pure GM, ex Campionessa del Mondo, tra l’altro moglie di Al-Modiahki, GM del Qatar, pure lui piuttosto influente.

Articolo del 1 ottobre

Il 3 ottobre, dopo 23 anni di era Ilyumzhinov, la FIDE avrà un nuovo Presidente. Si svolgeranno infatti mercoledì le elezioni con tre candidati:  Dvorkovich, Makropoulos e Short. Nel frattempo, lo scontro tra i primi due si sta facendo particolarmente acceso. Makropoulos ha infatti denunciato alla polizia di Batumi una persona, che aveva la targhetta di riconoscimento del Team di Dvorkovich,  per aver a suo dire intimidito il proprio Team che stava distribuendo dei volantini nella sede di gioco delle Olimpiadi, secondo il rappresentante di Dvorkovich senza averne il diritto. Da segnalare inoltre che la Commissione di Etica della FIDE ha sospeso il Presidente della Federazione Serba per aver venduto il suo voto come delegato al Congresso FIDE. Tuttavia, non essendoci prove sufficienti che collegassero il denaro alla campagna di Dvorkovich, il russo resta in corsa per la poltrona di Presidente FIDE (in caso contrario sarebbe potuto essere sospeso). Fasi finali di una campagna elettorale non proprio all’insegna del motto della FIDE: Gens una sumus.

Elezioni_FIDE_2018

7 Commenti a “Dvorkovich Presidente FIDE!”

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.