Scacchierando.it
lo Sfidante sta già pensando al prossimo Match Mondiale di novembre, come dimostra la rinuncia al Norway Chess. ma Karjakin resta l'avversario più pericoloso per Caruana che proprio con il russo ha perso la partita decisiva per la vittoria del Torneo dei Candidati.

Lo Sfidante di Carlsen è Karjakin!

dopo otto anni un russo torna in un match Mondiale! Caruana e Nakamura mancano il Mondiale in casa

Dopo un’assenza di otto anni la bandiera russa tornerà a sventolare in una sfida con la Corona Mondiale in palio. Grazie ad un ferale sacrificio (37.Txd5!) nella fase critica della partita, Sergey Karjakin ha infatti vinto la sfida dell’ultimo turno contro l’avversario diretto Caruana e si è aggiudicato il Torneo dei Candidati con un punto netto di vantaggio sull’americano e Anand, per lunghi tratti del torneo in corsa per la vittoria finale ma che alla fine vede interrompersi a quota cinque il numero di Match Mondiali consecutivi disputati. Per il russo di Sinferopoli si tratta della più grande soddisfazione in carriera condita da una piccola rivincita nei confronti di chi gli aveva preferito Vachier-Lagrave nel Grand Chess Tour. Ad attenderlo c’e’ ora Carlsen, che dall’11 al 30 novembre affronterà il suo terzo Match Mondiale.

Caruana incassa la sconfitta con grande fair play, Karjakin sprizza felicità. Foto World Chess

Caruana incassa la sconfitta con grande fair play, Karjakin sprizza felicità. Foto World Chess

Tornano da Mosca a mani vuote gli statunitensi che tanto avevano investito su Caruana, con il connazionale Nakamura grande sconfitto della competizione, per sfoderare un loro rappresentante nella prossima sfida Mondiale in programma a New York. Incolore come era nelle previsioni la prestazione di Svidler mentre dopo un inizio promettente Aronian ha ceduto finendo con il 50% dei punti a disposizione, come Nakamura penalizzato da un inizio di torneo disastroso. Da registrare che l’unico imbattuto del Torneo, Anish Giri, ha concluso la competizione senza vincere una sola partita confermando la sua nomea di “Mister X” per eccellenza (considerando anche il Tata Steel, la serie di patte consecutive è arrivata a quota 20!). Ultimo in classifica ed unico partecipante a concludere sotto il 50% Veselin Topalv, autore di una performance (2648, -26 punti Elo FIDE) a dir poco deludente.

Classifica Finale (14 turni)

P Nome FED Elo Pts.  Cl1  Cl2
1 Karjakin Sergey RUS 2760 8,5 0,0 4
2 Caruana Fabiano USA 2794 7,5 1,5 2
3 Anand Viswanathan IND 2762 7,5 0,5 4
4 Svidler Peter RUS 2757 7,0 3,5 1
5 Aronian Levon ARM 2786 7,0 3,0 2
6 Giri Anish NED 2793 7,0 3,0 0
7 Nakamura Hikaru USA 2790 7,0 2,5 3
8 Topalov Veselin BUL 2780 4,5 0,0 0

Note:
Cl1: Scontri diretti
Cl2: Maggior numero di vittorie

Per concludere, la differenza di Elo (2851 a 2779 nel Live Rating) e i precedenti (3 a 1 con 15 patte) tra i prossimi contendenti al Titolo Mondiale non sembrano dare tantissime chance a Karjakin nel match di novembre, ma il russo ha dimostrato di possedere una grande tenacia e dei nervi saldissimi e l’esito della sfida con Carlsen non sembra così scontato come potrebbe apparire. In ogni caso, per una casa di gioco inglese Carlsen ha “solo” il 71% di possibilità di vincere il match.

World Championship Match Winner (13 aprile)
Carlsen, Magnus
1.34
Karjakin, Sergey
3.26

 

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.