Scacchierando.it
showdown_evidenza

Champions Showdown 2017

Carlsen travolge Ding Liren 67-25! OK il trio USA: Caruana So e Nakamura battono Grischuk Dominguez e Topalov

Il Chess Club and Scholastic Center of Saint Louis raddoppia: dopo il match Nakamura-Aronian del 2014 e dopo i quattro prestigiosi invitati dei Champions Showdown del 2015 e 2016, nella quarta edizione propone addirittura otto Campioni di valore assoluto, tra i quali il Campione del Mondo in carica Magnus Carlsen. Si gioca dal 9 al 14 novembre, ovviamente a Saint Louis.

I protagonisti

showdown_image

In un evento un po’ “stravagante” come questo, forse per avere un’idea approssimativa della forza di gioco di ogni giocatore conviene usare l’URS (Universal System Rating) che media tra la forza nel classico, quella nel Rapid e quella nel Blitz. Questa la situazione a novembre 2017 per i protagonisti del Champions Showdown:

elo

Quindi il match più incerto ed equilibrato dovrebbe essere quello tra Caruana e Grischuk.

Regolamento

In programma quattro matches, come nel prospetto più sotto: tre matches in contemporanea dal 9 al 12 novembre; quello tra Carlsen e Ding Liren invece è sfasato di due giorni e si disputa dall’11 al 14.

I quattro matches:

Hikaru Nakamura vs. Veselin Topalov
Fabiano Caruana vs. Alexander Grischuk
Wesley So vs. Leinier Dominguez
Magnus Carlsen vs. Ding Liren

La regola più importante è che non è previsto incremento o “delay”, niente paracadute per i protagonisti, quindi il fattore tempo diventerà determinante come nel “vero” gioco veloce. Ogni match è costituito da quattro partite con cadenza 30′, sei partite con 20′ a testa, otto partite con 10′ e dodici con 5′. Per ciascun match al vincitore vanno 60.000 euro, al perdente 40.000. Più un’esibizione (lautamente pagata) che una vera competizione…

Calendario

(aggiungere 7 ore per l’ora italiana)

calendario

Un po’ di storia

Nel 2014 il primo Champions Showdown. Si trattò di un match tra Nakamura e Aronian, con quattro partite a cadenza classica e 16 blitz. I due pareggiarono il computo nel classico, ma Hikaru prevalse 9.5 a 6.5 nelle Blitz. Nel 2015 un match “principale”, Caruana vs. Nakamura e uno secondario, Hou Yifan vs. Parjmarian Negi; prevista una serie di partite con diversi formati: Fischer Random, Rapid, Blitz e Basque. Nel match principale si impone Caruana per 10 a 8 (con Fabiano che, abbastanza sorprendentemente, supera Hikaru nelle Blitz!), nel secondario è Hou Yifan a prevalere per 11 a 7. Nel 2016 dominio di Anand nel quadrangolare con Nakamura, Caruana e Topalov, che l’hanno seguito nell’ordine.

saint_louis_logo

Sito ufficiale

22 Commenti a “Champions Showdown 2017”

  1. Megalovic
    7 novembre 2017 - 17:17

    Per rendere più emozionante questa esibizione avrebbero potuto far giocare un bel match tra Carlsen e Nakamura. Così facendo, si corre il rischio che gli esiti di 3 match su 4 si decidano con largo anticipo. Di sicuro, non essendoci l’incremento, ci sarà da divertirsi nelle fasi finali delle partite che, come sostengono gli organizzatori nel sito ufficiale, saranno più “exhilarating”.

  2. Megalovic
    7 novembre 2017 - 17:43

    Grischuk sostiene però che la mancanza di incremento, che a suo avviso è possibile online, nelle partite live non potrà che creare troppo “casino”.

    chess24.com‏ @chess24com
    Grischuk criticises the lack of increment/delay in the Champions Showdown. Says it’s possible online, but not live (too messy) #ETCC2017

  3. Megalovic
    9 novembre 2017 - 22:32

    Curiosa la modalità con cui si sono formate le coppie per i Match. Gli invitati erano quattro, i tre statunitensi e Carlsen, e gli avversari se li sono scelti loro.

    Qui le spiegazioni del perché delle scelte di Carlsen, Caruana (voglia di testarsi con uno dei più forti, soprattutto nel gioco veloce) e So:
    https://www.chess.com/news/view/how-did-champions-showdown-players-pick-their-opponents

    mentre Nakamura l’ha rivelato solo oggi, e cioè la voglia di giocare partite “taglienti”.
    chess24.com @chess24com
    Nakamura on why he chose Topalov:
    “I’m trying to experiment a bit & play a little sharper, so I think Veselin is a good opponent to play against”

  4. Megalovic
    9 novembre 2017 - 23:33

    La sensazione di rivivere le vecchie partite di club con gli orologi analogici, in cui non si abbandonava mai quando l’avversario aveva pochi secondi anche se avevi una posizione persa, e i pezzi volavano! Tra l’altro Caruana, per guadagnare mezzo secondo, ha mosso il Re lasciando la Donna in presa (in quel momento pensava solo a muovere!). E se ci fosse stato il VAR, l’arbitro avrebbe notato che Grischuk ha catturato l’Alfiere (ultimo pezzo del nero) messo in presa da Caruana, dopo che gli era caduta la bandiera, per cui avrebbe assegnato la vittoria a Caruana (anche se non sono certo su quale sia, oggi, la regola nelle partite rapid senza incremento), mentre ha stabilito che la partita è terminata con una patta.

    https://chess24.com/en/watch/live-tournaments/champions-showdown-2017/1/2/2

    • Megalovic
      9 novembre 2017 - 23:53

      Caruana nel post partita ha dichiarato che era certo che Grischuk aveva catturato l’Alfiere dopo che gli era caduta la bandierina (del resto in diretta, anche senza VAR, si era visto che aveva ancora l’Alfiere in mano e la sua bandiera “lampeggiava”, quindi non aveva completato la mossa in tempo), ma che non ha voluto “chiedere” la vittoria (avendo ancora dei pedoni, il bianco poteva promuovere per esempio a Cavallo e quindi potenzialmente poteva prendere matto contro l’Alfiere, per cui tecnicamente il nero poteva ancora vincere), e che la patta era il risultato “giusto” (fair).

      PS
      dai punteggi pubblicati, si deduce che le Rapid 30′ valgono 5 punti ciascuna.

  5. Megalovic
    10 novembre 2017 - 00:10

    In queste partite credo assisteremo a molte mosse illegali, almeno così come sono state definite nel nuovo regolamento FIDE (che entrerà in vigore dal 1 gennaio 2018), dei giocatori che useranno due mani per eseguire una mossa (per esempio usandone una per prendere il pezzo catturato e l’altra per muovere il pezzo che cattura)

    7.5.4 If a player uses two hands to make a single move (for example in case of castling, capturing or promotion) and pressed the clock, it shall be considered and penalized as if an illegal move.

  6. Megalovic
    13 novembre 2017 - 05:14

    Passeggiata di Nakamura contro Topalov, travolto 61,5-30,5. Molto più sofferti i successi di Caruana e So contro Grischuk e Dominguez: 49-43 e 47,5-44,5, con l’ex filippino che si è ritrovato sotto anche di 14 punti! I tre padroni di casa sono stati dunque “poco ospitali” lasciando agli stranieri i 40.000 dollari che spettavano al perdente.

    Come da facile pronostico, senza storia anche il Match tra Carlsen e Ding Liren. Quando mancano ancora le due giornate blitz il Campione del Mondo ha già 17 punti (38-21) di vantaggio sul cinese, che non ha vinto alcuna rapid mentre Carlsen ne ha portate a casa quattro (sei le patte).

    Punteggi
    Rapid 30′ (4 partite) valevano 5 punti a partita
    Rapid 20′ (6) 4
    Blitz 10′ (8) 3
    Blitz 5′ (12) 2

  7. Megalovic
    14 novembre 2017 - 00:53

    Carlsen vince il match con 13(!) partite di anticipo asfaltando Ding Liren per 47 a 18! Il norvegese nel Live Rating al momento ha un Elo blitz di 2974!! Riuscirà a toccare quota 3000?

    Probabilmente non grazie alle prossime blitz contro Ding Liren visto che, secondo il Regolamento FIDE, le partite successive alla vittoria di un giocatore in un match non sono valide per le varizioni Elo.

    “Where a match is over a specific number of games, those played after one player has won shall not be rated.”

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.