Scacchierando.it
mamedyarov_evidenza

Verso i Candidati: Shakhriyar Mamedyarov

Il più recente Over2800 potrebbe ottenere qualsiasi risultato tra i Candidati

Senz’altro uno dei giocatori più in forma dell’ultimo periodo: il 2017 gli ha consentito di guadagnare quei 40-50 punti Elo necessari per passare da fortissimo GM a Top Player assoluto, con ingresso nella ristrettissima cerchia degli Over2800.

mame-open

Ma Shakhriyar ha fatto parlare di sé, e benissimo, molto prima. Nato nel 1985, fa incetta di Campionati Giovanili Azeri verso la fine degli anni Novanta.

mame-boy

Un giovanissimo Shak

Nel 2002 stabilisce un vero e proprio recordo nel Campionato Europeo Under18, vinto con lo stratosferico punteggio di 10 su 11. Nel 2003 è la volta del Campionato del Mondo Junior, titolo bissato nel 2005 (unico giocatore nella storia ad aver vinto due volte questa impegnativa competizione), occasione che gli permette di superare la soglia dei 2700 punti Elo.

mamed_istanbul

Campione Mondiale Junior

Non solo “rose e fiori”: nel  2009 partecipa all’Aeroflot come n°1 del tabellone, perde con Igor Kurnosov e lo accusa di “cheating”, il comitato d’appello gli dà torto e Shak si ritira dal torneo (per la cronaca, il compianto Igor Kurnosov dimostrerà in seguito tante altre volte di saper giocare ad un livello elevatissimo), non una bella figura per un giocatore già di primissimo piano.

mamedyarov_pinterest

Nel 2011 ha la possibilità di partecipare al Torneo dei Candidati, nominato come rappresentante del paese che ospita l’evento (poi da Baku ci si sposterà in Kazan, Russi, ma la presenza di Mamedyarov viene conservata): viene eliminato da Gelfand. Si merita invece la qualificazione per il Torneo dei Candidati 2014, dove giunge nel gruppetto dei terzi, dietro ad Anand e Karjakin.

premiazione_europeo_2017_azerbaijan_oro

La felicità di Shak dopo la conquista dell’oro nel Campionato Europeo a Squadre 2017

A metà del 2017 guadagna una trentina di punti Elo in meno di un mese, sfruttando al meglio (come spesso gli accade) la partecipazione a un torneo a squadre, in questo caso la Premier League Russa, dove inanella un perentorio 4 su 4.

mame_photo-alina-lami

Mamedyarov in una bella foto di Alina L’Ami

Apre il 2018 con una notevole prestazione nello “Schiaccianoci – Match delle Generazioni” e con un splendido Tata Steel: 8,5 su 13 e terzo posto dietro Giri e Carlsen: quota 2800 superata ampiamente (attuale n° 2 al mondo con 2814, Elo di febbraio)!

Il confronto con Magnus Carlsen non è certo a suo vantaggio: un netto 5 a 1 a favore del Campione del Mondo (l’unica vittoria per Mame risale ormai al 2008) con otto patte.

L’andamento Elo negli ultimi anni (grazie a 2700chess.com)

elo-mame

________________________

Partite notevoli (grazie a chessgames.com)

Mamedyarov – Ivanchuk, Tal Memorial 2007 (33 Af7!!)

Mamedyarov – Aronian, World Chess Championship Candidates 2014 (Levon maltrattato brillantemente)

Mamedyarov – Judit Polgar, FIDE World Blitz Championship 2014 (una miniatura rara a vedersi ad altissimo livello, seppur Blitz)

Artemiev – Mamedyarov, European Club Cup 2016 (come radere al suolo una talentuosa promessa)

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.