Scacchierando.it
Scacchierando.netlogo

Una nuova sezione: la “SALA DELLA GLORIA”

     

      Paul Keres             Akiba Rubinstein        Max Euwe                Geza Maroczy

Con questo primo articolo avviamo una nuova sezione, una iniziativa che speriamo incontri lo stesso fascino e interesse che ha suscitato nella nostra redazione nel momento in cui è stata immaginata e considerata. In questa sezione verranno inserite le biografie di tanti campioni e un articolo che sarà la nostra “Sala della gloria” virtuale dei grandi protagonisti della storia degli scacchi.  Una galleria di uomini che hanno espresso eccezionali capacità nel misurarsi con le straordinarie profondità del gioco, spesso dedicando una parte importante della vita e della loro genialità nell’esplorare, e nel tentare di dominare, quella parte di infinito celata nella scacchiera. Un sentito omaggio a questi uomini e alle loro storie: siamo in debito con loro, come è facile scoprire percorrendo le strade della memoria, in questo come in tanti altri campi dell’essere umani.

Fischer e Tal

L’articolo “Sala della gloria” sarà così la galleria per incontrare i “giganti” della scacchiera. Per ogni campione ci sarà una foto e qualche breve nota, con il link per l’articolo specifico dedicato al quel giocatore, articoli che via via scriveremo. E’ ovvio infatti che il nostro piccolo progetto impiegherà molto tempo per svilupparsi. Non siamo esperti di storia degli scacchi e dedichiamo al blog solo una parte (significativa…!) del nostro tempo libero. Speriamo che l’iniziativa piaccia, anche perché chiediamo apertamente la collaborazione degli appassionati, sia nell’individuare via via i grandi giocatori da inserire che nell’accrescere gli articoli che scriveremo. Con il Vostro contributo potranno emergere dettagli, aneddoti, considerazioni capaci di approfondire il ritratto del grande campione trattato. Se qualcuno lo desiderasse, sarà anche possibile inviare materiale e/o direttamente un articolo su un grande giocatore particolarmente amato. La “Sala della gloria” sarà quindi anche un laboratorio comune, un altro modo per incontrarci e parlare di scacchi.

Da sinistra, Petrosian, Tal, Spassky, Euwe e Smyslov

L’idea era nell’aria già da qualche tempo e ha preso forma di recente intorno ad una prima proposta di dedicare uno spazio ai “Re senza corona”, a quei grandi giocatori che sono stati sicuramente tra i più forti del loro tempo e che si sono avvicinati molto al titolo mondiale, senza avere la chance di un match con il campione, o arrivando all’incontro non più al top della loro carriera, o vincendo tornei di assoluto valore mondiale, o comunque incidendo in modo importante nella storia degli scacchi. Non è facile tracciare linee di demarcazione e l’idea “Re senza corona” è diventata via via troppo stretta e rigida rispetto a quella che stiamo oggi proponendo, più aperta ai tanti grandi giocatori del passato e al contributo che tutti i lettori potranno eventualmente dare. “Sala della gloria” dunque!

   

Aaron Nimzowitsch                           David Bronstein

Come criterio di tempo siamo partiti finora dal match Steinitz – Zukertort del 1886 ma ci sembra possibile inserire anche i giocatori dell’epoca precedente, partendo forse dal primo grande torneo internazionale di Londra del 1851. Arrivando all’epoca moderna ipotizziamo di limitare gli articoli ai giocatori che hanno completamente concluso l’arco della loro carriera. E’ ovvio che Kramnik o Anand si sono già meritati un posto d’onore nella storia degli scacchi ma, trattando del presente, ci appare prematuro inserirli in un “luogo della memoria”. E come trattare il “terribile” Korchnoi, che ancora riesce a stupirci e protagonista del prossimo torneo di Reggio Emilia? Anche nel criterio temporale di inserimento siamo aperti a proposte e dibattito.

In piedi, da sinistra, Alekhine, Capablanca e Marshall. Seduti, Lasker e Tarrasch

Un primo possibile elenco minimale (che si ferma ai giocatori nati prima del 1950, l’ordine è per anno di nascita): Steinitz, Tarrasch, Lasker, Maroczy, Pillsbury, Schlechter, Rubinstein, Nimzowitsch, Capablanca, Bogoljubow, Alekhine, Euwe, Botvinnik, Reshevsky, Fine, Keres, Smyslov, Bronstein, Petrosian, Tal, Korchnoi, Spassky, Fischer. I non campioni del mondo sono i giocatori che avevamo individuato nella prima fase della nostra proposta e quelli ai quali dedicheremo i primi articoli. Una parte dell’interesse è proprio quella di focalizzare l’attenzione su tanti grandi giocatori un po’ meno famosi dei campioni del mondo. Immaginiamo alcuni possibili commenti: “…E Morphy? Chigorin? Najdorf? Flohr? Geller? Reti? Larsen? Marshall? Tartakower? Boleslavsky? Anderssen? Portish? Janowski? Polugaevsky? Zukertort? …” Appunto, chiediamo il Vostro contributo! Non sappiamo se nella “Sala della gloria” entreranno 40 o 80 campioni della storia degli scacchi. E’ qualcosa che vorremmo costruire insieme. A questo articolo seguiranno, pian piano, alcune prime biografie e nel frattempo andremo costruendo la nostra comune “Hall of fame”. Inseriremo quindi l’articolo “Sala della gloria”, la vera e propria “galleria”, e continueremo nel tempo ad inserire nuove biografie. Speriamo davvero che l’iniziativa interessi e attendiamo ogni possibile contributo!

PS: riuscite ad individuare i grandi campioni nelle foto?

PS (18/11): identificati tutti i campioni delle foto, ora con didascalia, ma Danieleg ci ha proposto un nuovo quiz, direi ben più arduo. Si tratta dei partecipanti ad un torneo disputato ad Amsterdam, in anno ancora imprecisato. In prima fila, con i baffi, Gligoric. Tra i giocatori in terza fila Reshevsky. Ecco la foto:

Ripropongo in versione completa la foto tratta dal match URSS – Resto del mondo (vedi commenti)

E l’inquadratura reperita da Runner:

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.