Scacchierando.it
mario_micaloni-600x450

Gli Studi di Mario Micaloni (1)

Sinfonie Scacchistiche 2013-14

La sezione Studi è vacante da diversi anni, e nel frattempo il blog ha guadagnato nuovi lettori che probabilmente non mi conoscono, pertanto procedo ad una breve presentazione.

Sono nato a Roma il 25 Dicembre 1960, sono progettista di apparati di bordo in una industria leader nel settore aerospaziale, e attualmente Unit Project Manager.

Ho iniziato a giocare nei tornei di scacchi solo nel Febbraio 1990, partecipando alle “Giornate Scacchistiche Romane”, occasione in cui mi iscrissi alla gloriosa Associazione Romana Scacchi ( A.R.S. Fonte Meravigliosa ).

Appassionato della fase finale del gioco, per noia e pigrizia ignoro sistematicamente lo studio delle altre fasi della partita, ho frequentato raramente i tornei, giocando mediamente 5 partite ufficiali ogni anno, e per un breve periodo ho giocato anche per corrispondenza, pertanto posso definirmi niente più che un dilettante saltuario.

Nel gioco a tavolino sono Candidato Maestro dal 2006, ( massimo raggiunto 2121 punti ELO FIDE, ora ampiamente dilapidati ) e sono attualmente affiliato al circolo Scacchi-Bridge EUR di Roma, assieme al nucleo storico della vecchia A.R.S.

In qualità di curatore della sezione “Studi” del blog Scacchierando , fino al 2015 ho pubblicato circa 20 articoli e una raccolta tecnica dal titolo “Manovre critiche nei finali elementari”, distribuita in PDF a pochi appassionati che spero di ritrovare qui.

Sono anche compositore di studi artistici dal 2012, ad oggi sono stati pubblicati circa 30 miei studi, 12 dei quali onorati da premi o lodi: alcuni li ho selezionati e commentati appositamente per ringraziare la Redazione che, a sua insaputa, ha contribuito a questo piccolo successo.

Negli studi viene utilizzata la notazione internazionale KQRBN, ci si abitua, ma ho tradotto in italiano ad uso degli utenti “mordi e fuggi”. Non ritengo invece utile qui esplicitare le numerose linee secondarie a corredo della soluzione, lunghe e pesanti da seguire, però è buona norma fornire un paio di varianti esplicative di una “piccola differenza” tra due posizioni molto simili, quando essa risulta decisiva.

Buon divertimento.

 

— 1 —

Sinfonie Scacchistiche 2013-14 (n°118-814)

M. MICALONI

1st SPECIAL COMMENDATION

S1

( 4+4 ) BIANCO MUOVE E PATTA ( = )

1.g7! Rf1 2.c7 Tc2! 3.b5! f5! 4.b6! Axb6 5.g8=D Axc7 6.Dc4!! Txc4 STALLO

½ – ½

Un lavoro tipico del mio iniziale approccio a questa disciplina : posizione naturale, costruzione economica, relativamente facile da risolvere, gradevole sorpresa finale.

Non molto diverso da quanto può capitare nelle analisi post-partita, quando si è scoperta una posizione molto fertile assieme agli amici del circolo.

 

Annotazioni:

1.c7? Th2+ 2.Rg4 Th8 e il nero vince

4.Rh4? Ad4! 5.Rg5 Axg7 6.b6 Ae5 7.Rxf5 Axc7 e il nero vince

Il fatto che il nero abbia solo torre e alfiere potrebbe indurre in errore il solutore, perché in fondo il bianco è quasi certo di promuovere.

In realtà nel finale le regole generali degli scacchi impongono solo di essere ricalibrate, non sovvertite, quindi è necessario considerare nella specifica posizione la sicurezza e il rispettivo ruolo dei due re : quello del nero si attiva prontamente con 1… Rf1! che minaccia la sequenza Th2 e Tg2. Nel seguito diventa pericoloso anche il suo pedone F, perché completa una rete di matto che fortunatamente non fa in tempo a chiudersi solo grazie al sacrificio di donna.

5 Commenti a “Gli Studi di Mario Micaloni (1)”

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.