Scacchierando.it
lcc_evidenza

Caruana vince il London Classic!

l'italoamericano supera Nepomniachtchi negli spareggi 3°/5° posto per Carlsen che vince il Grand Chess Tour

Anche quest’anno giunge al termine il Grand Chess Tour, ricca e prestigiosa competizione che è costituita da una serie di tornei classici e non, riservati all’elite mondiale. La prova di Londra determina il vincitore del GTC, quest’anno ulteriormente impreziosito dalla presenza (effettiva e non come “wild card” come lo scorso anno) del Campione del Mondo Magnus Carlsen. Si gioca dal primo al 9 dicembre.

gtc_logo

I partecipanti (con riferimento al punteggio URS)

lccplayers17_ursnov

partecipanti

lcc_gct

Regolamento

Girone all’italiana, quindi nove turni di gioco con cadenza 100′ x 40 mosse + 60′ per terminare, sempre con incremento di 30″ a mossa.

Montepremi

montepremi

Calendario (aggiungere un’ora per l’orario in Italia)

calendario

Eventi collaterali

Tre gli eventi di “contorno” degni di nota:
1. Campionato Britannico KO otto giocatori (il più quotato è Nigel Short) si sfidano ad eliminazione diretta in partite da 90′ + eventuali play-off
2. Open FIDE (90+30) con la presenza di forti GM Over2600 e alcuni ardimentosi Italiani. 5.000 £ al primo classificato! Si disputa dal 2 al 9 dicembre.
3. Super Blitz (3+2) con 2000 £ per il primo classificato. Si disputa il 10 dicembre.

gct17all_2017

Il Grand Chess Tour 2017 si disputa in cinque tappe (questa di Londra è l’ultima): tre rapid e due classic (Sinquefield Cup e London Classic). Hanno avuto il diritto a partecipare alla terza edizione del Tour i primi tre del GCT 2016, Wesley So, Nakamura e Caruana e i primi tre per media Elo FIDE nel 2016, Carlsen, Kramnik e Vachier-Lagrave. Sono state inoltre assegnate tre wild card: Nepomniachtchi, Karjakin e Anand. La prima riserva Levon Aronian. Da segnalare che Nepomniachtchi e Karjakin sono stati invitati perché primi nell’Universal Rating System (URS™) tra i non già “qualificati”. A questi giocatori si sono aggiunte complessivamente 14 wild card, una per ogni torneo a cadenza classica e quattro per i tornei Rapid e Blitz.

Regolamento Grand Chess Tour

Montepremi complessivo del Grand Chess Tour 2017

gct_2017_calendario_tappe

Classifica del Grand Chess Tour prima del London

overall-gct-standings_after-stl-rapid-blitz

Nell’edizione 2016 del Grand Chess Tour si impose Wesley So che vinse entrambe le Prove a cadenza classica, quindi anche il London. Magnus Carlsen era presente solo cone Wild Card e quindi non ha concorso per i premi finali.

lcc2017_header

Sito London Chess Classic

Diretta online

Sito Grand Chess Tour

141 Commenti a “Caruana vince il London Classic!”

  1. Megalovic
    5 dicembre 2017 - 20:29

    E arriva la 19esima patta consecutivo del torneo! Vedremo se la Karjakin-Caruana interromperà questa lunga serie iniziale

    https://chess24.com/en/watch/live-tournaments/london-chess-classic-2017/4/1/3

  2. Megalovic
    9 dicembre 2017 - 15:36

    Prima mossa di Carlsen contro Adams non propriamente consueta nelle sue partite a cadenza classica: 1.f4

  3. MrChessProjects
    9 dicembre 2017 - 16:58

    Sinceramente da martedì in poi ho visto moltissime partite interessanti, indipendentemente dall’esito finale. D’altronde visto come sono gli scacchi moderni se organizzi un torneo con i migliori del mondo non può che succedere che ci siamo moltissime parte. Il problema non e’ il risultato ma l’andamento della partita vedi Nakamura – Carlsen si ieri.

    Un’altra cosa per cui non sono molto d’accordo e’ che girino molti soldi: innanzitutto rispetto ad altri sport sono ancora molto pochi ma inoltre quelli che ci sono sono appannaggio dei primi 10/15 del mondo, gli altri fanno abbastanza fatica e stiamo parlando di gente con 2750 di Elo!

    Il vero problema è uno solo, il computer che influenza molto la preparazione purtroppo e’ un problema irrisolvibile, forse arriverà un giorno in cui raschiato il barile ad altro livello si dovrà arrivare al Fischer random.

    Saluti da Londra! Visitate il sito http://www.chesspro.it per le foto realizzate, le prossime in arrivo lunedì mattina ma intanto alcune le trovate nel gruppo Chess Projects su Facebook.

    M.Z.

    p.s. punto su Caruana…

  4. Megalovic
    9 dicembre 2017 - 17:56

    L’apertura di Carlsen, che non vince il London Classic dal 2012, non sembra aver dato i frutti sperati contro Adams, che ora ha un finale con una qualità e due pedoni per un pezzo.

    Il super motore norvegese dopo 24.gxf4 dice: -1,24 (profondità 36)

    http://analysis.sesse.net/

  5. Megalovic
    9 dicembre 2017 - 20:46

    Apertura o non apertura, Carlsen ha una posizione vinta contro Adams! Nel caso dovesse concretizzare, il Campione del Mondo si avvicinerebbe con Vachier-Lagrave (vittoria su Karjakin) a mezzo punto dal duo di testa.

  6. Megalovic
    10 dicembre 2017 - 18:14

    I precedenti non sempre dicono tutto ma questa volta sembra stiano dicendo tanto. Nepomniachtchi (3 vittorie a 0 e 5 patte con Carlsen) ha appena guadagnato un pezzo contro il Campione del Mondo! In caso di successo, per il russo si tratterebbe della terza vittoria consecutiva nel torneo.

    Per il super motore norvegese il pedone passato e avanzato del bianco non da compenso e sentenzia, dopo 38.c6, -3,49 a profondità 38.

  7. Megalovic
    10 dicembre 2017 - 19:05

    Un anno senza vittorie in Super Tornei a cadenza classica per Carlsen è un “evento”, e la vittoria di un Super Open come l’Isle of Man non può bastare per rendergli la “pillola” meno amara.

    Ciò nonostante, ha iniziato l’anno con un Elo di 2840, al 1° dicembre aveva un Elo di 2837 e prima della partita di oggi era a 2836 nel Live Rating (adesso 2829). Quindi, almeno come risultati partita per partita (e se non vogliamo dare “giudizi” in base al risultato di una partita), sta mantenendo più o meno costante il suo livello, a -40 (oggi -50) dal suo best in carriera (2882, maggio 2014).

    PS ma Nepomniachtchi che qualità ha nelle “vene” per “stracciare” Carlsen negli scontri diretti a cadenza classica con 4 vittorie e 5 patte?

  8. Megalovic
    10 dicembre 2017 - 19:27

    Se poni la soglia di Carlsen a quota 2850, allora anche il 2016 è stato un anno relativamente difficile per il norvegese (e forse si è trattato di un primo segnale di allarme) che è riuscito a stare sopra quella quota con “sofferenza” (media Elo delle 12 liste del 2016: 2851).

    Media Elo delle 12 liste
    2013 2867
    2014 2873
    2015 2858
    2016 2851
    2017 2832

    Riguardo il suo gioco, già 2/3 anni fa scrissi che il rischio che correva Carlsen era quello di veder inaridirsi il suo gioco per l’eccessiva e manifesta superiorità sugli avversari, rozzamente parlando alla Capablanca per intenderci. Comunque, forse vale la pena ricordare che il “ragazzo” ha solo 27 anni, che è diventato per la prima volta n°1 al mondo *otto* anni fa (gennaio 2010), che è ininterrottamente numero uno al mondo da 6 anni e mezzo (luglio 2011), difficile trovare sempre le motivazioni..

    • MrChessProjects
      11 dicembre 2017 - 00:50

      Da fuori e’ molto difficile dare giudizi d’altronde che ci sia qualcosa che non va pare ovvio.
      La freddezza e la voglia di vincere ci sono però l’accuratezza non è quella dei giorni migliori e così può succedere che quella che e’ sempre stata una virtù cioè la voglia di vincere e la spavalderia si ritorcano contro…stiamo però parlando di effetti e al massimo di concause non dei motivi principali:

      – il primo problema è che ultimamente le analisi tattiche non sono sempre precise e l’attenzione non ee’ sempre costante durante la partita ed il torneo

      – il secondo problema è che gli avversari a furia di prendere legnate hanno cominciato a capire qualcosa di come gioca Carlsen e a prendere delle contromisure

      – il terzo problema è la motivazione, ora forse cambierà qualcosa perché a perdere certo non ci sta però sono 8 anni che nel complesso domina e anche inconsciamente un po’ di appagamento subentra e anche la fase della vita che affronta non e’ la stessa di 8 anni fa…succede a tutti i campioni. Dovrà ritrovare un nuovo equilibrio fra vita privata e professionali nuove motivazioni.

      – Non credo invece che il secondo di Carlsen, PHN, rappresenti un problema ne lo e’ il padre che non li segue in tutti i tornei.

      Vedremo domani…manca ancora un turno ed e’ piuttosto importante.

      Saluti da Londra.

  9. Megalovic
    11 dicembre 2017 - 14:22

    In caso di arrivo a pari merito in testa di due giocatori, spareggi rapid

    In caso di arrivo a pari merito in testa di più di due giocatori, spareggi rapid tra i primi due classificati secondo lo spareggio tecnico (1. maggior numero di vittorie 2. scontri diretti 3. se non si spezza l’equilibrio, niente spareggi e punti del Tour divisi equamente 4. se con 1 e 2 si determina il primo, ma non il secondo, viene dichiarato vincitore il primo)

    Nel London Classic, è possibile un arrivo a pari merito di più di due giocatori in un solo caso: Vachier-Lagrave batte Nepomniachtchi, Caruana patta.

    In questo caso
    1. Nepomniachtchi 3 vittorie
    2. Caruana e Vachier-Lagrave 2 vittorie

    Scontri diretti due patte e vittoria di Vachier-Lagrave su Nepomniachtchi.

    Ora il punto 2 non è chiarissimo ed è suscettibile di due interpretazioni:
    Per determinare il secondo si usano
    a) gli scontri diretti dei tre giocatori arrivati a pari merito
    b) gli scontri diretti dei due giocatori pari al secondo posto dopo l’utilizzo del criterio di spareggio 1.

    Nel caso a) secondo per lo spareggio tecnico Vachier-Lagrave e spareggio rapid Nepomniachtchi-Vachier-Lagrave
    Nel caso b) Nepomniachtchi vince il torneo (perché non si può determinare il secondo con lo spareggio tecnico)

    La questione non è indifferente anche rispetto al vincitore del Grand Chess Tour, che al momento vede Carlsen in testa con 34 punti seguito da Vachier-Lagrave con 31.

  10. Megalovic
    11 dicembre 2017 - 14:30

    Comunque Nepomniachtchi e Vachier-Lagrave ci risolvono il problema pattando velocemente. Adesso spareggio solo se Caruana batte Adams.

    Ricordo che è ancora possibile uno spareggio rapid tra Vachier-Lagrave e Carlsen in caso di arrivo a pari merito in testa alla Generale del Grand Chess Tour. Condizione necessaria, ma non sufficiente, è che che Carlsen non batta Aronian.

    A questo punto lo spareggio si può verificare in questi casi
    Carlsen perde, Caruana vince o patta, So vince, Nakamura perde o patta (MVL arriva 3°-5° e prende 7 punti, Carlsen 6°-8° o 7° a seconda del risultato di Nakamura, e prende 4 punti)
    Carlsen patta, Caruana perde, So patta, Nakamura perde (MVL arriva 2°-3° e prende 9 punti, Carlsen 4°-6° e prende 6 punti)

  11. Megalovic
    11 dicembre 2017 - 15:54

    Nepomniachtchi ha pattato abbastanza velocemente, quando la Caruana-Adams ancora non aveva preso forma.

    Forse è contato di più il fatto che con Vachier-Lagreve il russo ha uno score a cadenza classica uguale e contrario a quello con Carlsen: 4 sconfitte e 5 patte, 0 vittorie.

    Ciò detto, la triplatura centrale isolata di Caruana fa davvero effetto!

  12. Megalovic
    11 dicembre 2017 - 16:12

    Nel frattempo So vince e Nakamura patta. Se Carlsen perde e Caruana non perde, spareggio Carlsen-Vachier-Lagrave per la vittoria del Grand Chess Tour

  13. Megalovic
    11 dicembre 2017 - 16:39

    E invece Aronian non prende i due Cavalli per la Torre e secondo i motori Carlsen può andare in netto vantaggio con Tad5 o Ted5

    Decisione di Aronian inspiegabile.

  14. Megalovic
    11 dicembre 2017 - 16:49

    Nel frattempo come per magia i tre pedoni di Caruana si sono spedonati! Vedremo se l’italoamericano riuscirà a concretizzare il pedone in più nel finale di pezzi pesanti contro Adams e guadagnarsi gli spareggi rapidi con Nepomniachtchi per la vittoria del torneo.

  15. MrChessProjects
    11 dicembre 2017 - 18:36

    Altra magia di Carlsen…davvero ogni volta non si capisce mai se sia più merito suo o demerito dell’avversario ma vista la forza dei soggetti e la ripetitività degli eventi non credo che ci siano dubbi su quale delle due cose.

    Anche Caruana oggi sta facendo dei bei numeri certo la situazione di partenza era un po’ diversa, vediamo se porta a casa il punto e va al tie-break.

    Long day in London…

  16. Megalovic
    11 dicembre 2017 - 19:17

    Con la vittoria di oggi, il 2017 di Carlsen è assimilabile al suo 2009, almeno in termini di performance: di 2809 contro 2807.

    Tarjei J. Svensen‏
    @TarjeiJS
    2 min2 minuti fa
    In risposta a @TarjeiJS
    In 2009 Carlsen scored +21 =47 -5 for a rating performance of 2809. In 2017 he has scored +21 =35 -6 for a performance of 2807. #LondonChess

  17. Megalovic
    11 dicembre 2017 - 19:23

    Gli spareggi iniziano tra 20 minuti circa

    Segnalo che il +5″ non è di incremento ma di “delay”

    Grand Chess Tour‏
    @GrandChessTour
    10 min10 minuti fa
    Altro
    Caruana-Adams 1-0! Play offs will start in 30 minutes. Make sure to tune in to http://grandchesstour.org to watch all the action! #LondonChessClassic #GrandChessTour

  18. Megalovic
    11 dicembre 2017 - 20:47

    1-1 nelle Rapid! Si passa alle blitz

    L’Elo delle cadenze rapide di Caruana è soggetto ad una discreta varianza ma, stando all’ultimo aggiornamento, per Fabiano, fino a qualche tempo fa decisamente più “forte” nelle rapid (differenza nell’ordine di 150 punti con le blitz), sulla carta contro Nepomniachtchi è meglio giocarsela nelle blitz (Elo 2804 a 2810) che nelle Rapid (2751 a 2780)

  19. Megalovic
    11 dicembre 2017 - 21:06

    Nepomniachtchi perde subito un pezzo nella prima blitz ma Fabiano, con 3″ sull’orologio, sbaglia in un finale vinto (64..Rd5 vinceva) permettendo al russo di cambiare l’ultimo pedone!

  20. Megalovic
    11 dicembre 2017 - 21:13

    il delay rispetto all’incremento è “infido” perché non permette a chi sta meglio, ma con poco tempo sull’orologio, di guadagnare tempo sull’orologio con una serie di mosse interlocutorie per poi avere qualche secondo in di riflessione per scegliere la mossa “giusta”.

  21. Megalovic
    11 dicembre 2017 - 21:28

    Caruana surclassa Nepomniachtchi nella seconda blitz confermando i notevoli miglioramenti in questa cadenza.

    E Fabiano mette finalmente la “stella” di 10 super tornei vinti in carriera: 8 sotto bandiera italiana, 2 sotto quella statunitense

    http://www.scacchierando.it/supertornei/vincitori-di-super-tornei-negli-anni-2000/

    • Megalovic
      12 dicembre 2017 - 14:40

      Oscar, concordo sulla volontà di rivaleggiare con la FIDE, che è un po’ il sogno nemmeno tanto nascosto di tutti i privati che pensano in grande. In passato, i privati che hanno provato a “sfidare” la FIDE si sono sempre alla lunga rotti le ossa, prima tra tutti l’associazione del Grande Slam che dopo un inizio sfolgorante si è lentamente spenta, fino a scomparire dal calendario.

      Vedremo se gli statunitensi del Grand Chess Tour riusciranno a fare di meglio. Sinora, hanno perso per strada il Norway Chess, il quarto torneo da giocare in oriente che avevano promesso ci sarebbe stato nella seconda edizione non si è mai visto, ed infine hanno “ripiegato” sui due tornei anglo-americani pre-esistenti, e su di un paio di tornei rapidi.

      Comunque questa rivalità non può che far bene agli scacchi, come dimostrano le affascinanti sedi che la FIDE e la Agon hanno trovato per gli ultimi Torneo dei Candidati e Mondiali.

      PS
      finché Carlsen sarà Campione del Mondo sarà praticamente impossibile rivaleggiare davvero con la FIDE perché, quando c’e’ il norvegese, gli “ascolti” raddoppiano sempre. Diverso sarebbe il discorso se Carlsen dovesse perdere il prossimo match mondiale.

  22. Megalovic
    12 dicembre 2017 - 15:56

    Con la vittoria del London Chess Classic, Caruana evita all’ultimo momento lo spettro di passare il secondo anno consecutivo senza vincere un Super Torneo. L’ultimo successo risaliva al Torneo di Dortmund (il primo vinto sotto la bandiera USA) vinto nel mese di luglio del 2015.

    Super Tornei vinti da Caruana anno per anno, 8 con l’Italia e 2 con gli USA
    2012 1 ITA
    2013 3 ITA
    2014 3 ITA
    2015 2 ITA e USA
    2016 0
    2017 1 USA

    Con la prossima lista Elo FIDE Caruana tornerà ad essere il N°2 al Mondo, cosa che non accadeva dal mese di febbraio 2017. Per Fabiano, sarà il 14° mese passato da N° 2 al Mondo (ad oggi 3 nel 2014, 5 nel 2015, 3 nel 2016 e 2 nel 2017).

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.