Scacchierando.it
Tata evidenza

Tata Steel Challengers 2019

Vince il neo2700 Vladislav Kovalev con un rimarchevole 10 su 13! Parteciperà all’edizione 2020 del Masters

 Il Challengers, il torneo secondario di Wijk aan Zee rispetto al ben più prestigioso Masters, è caratterizzato dalla compresenza di una varia tipologia di scacchisti di talento: giovanissimi rampanti, esperti forti ma non di primissimo piano, giocatrici che sanno tenere il campo e giocatori locali di rilievo. Anche quest’anno la formula non cambia. Si gioca dal 12 al 27 gennaio nella cittadina olandese sul Mar del Nord.

I Partecipanti al Challengers

partecipanti B

Tra i “forti esperti” il torneo annovera Anton Korobov, numero uno del tabellone, con un passato (ma con anche un probabile futuro) da Over 2700; Evgeny Bareev, icona dello scacchismo russo e prima ancora sovietico, ora sotto bandiera canadese, uno che è stato anche n° 4 al mondo nella classifica Elo FIDE; Erwin L’Ami, numero tre in Olanda. Tra i “giovani rampanti” Parham Maghsoodloo è l’U20 che si è messo in maggiore evidenza nel 2018 per la qualità dei risultati; Andrey Esipenko è una delle più concrete speranze russe, classe 2002; su Praggnanandhaa sono ormai stati scritti fiumi di parole, per il suo inseguimento, mancato di poco, del record di Karjakin come più giovane GM della storia; Vincent Keymer ha prodotto sensazione vincendo il Grenke Open con 8 su 9 pur partendo dal n° 99 del tabellone! Due sono le “scacchiste competitive”: la più nota Elizabeth Paehtz, forte giocatrice e moglie di Luca Shytaj, e Dinara Saduakassova, poco più che ventenne, già Campionessa Mondiale Under 20. Completano il gruppo due olandesi, il giovanissimo Lucas Van Foreest (il più conosciuto Jorden Van Foreest, suo fratello di due anni più grande ma ancora Under 20, gioca nel Masters) e il meno giovane e quotato Stefan Kuipers, e gli Over 2600 Vladislav Kovalev, vincitore dell’Aeroflot 2018, Benjamin Gledura e Maksim Chigaev.

Korobov 2018

Anton Korobov, Ucraina: ultimamente si è messo in bella evidenza ai Mondiali Rapid e Blitz, nonché Campione Ucraino in carica

Maghsoodloo

Parham Maghsoodloo, Iran: presente a Wijk aan Zee “di diritto” in quanto vincitore del Mondiale Under 20 nel 2018

2005bareev

Evgeny Bareev, Canada: Wijk aan Zee lui lo ha anche vinto, ma il Principale non il Secondario, quando ancora si chiamava Corus, nel 2002, davanti a gente come Grischuk e i Morozevich e Leko di allora

Esipenko

Andrey Esipenko, Russia

Pragg

Praggnanandhaa Rameshbabu, India

Keymer

Vincent Keymer, Germania

saduakassova

Dinara Saduakassova, Kazakistan

Regolamento

I tredici turni di gioco del girone all’italiana (sola andata) si disputano dal 12 al 27 gennaio con inizio delle partite alle ore 13:30, ad eccezione dell’ultimo turno che avrà inizio alle 12:00. Previsti tre giorni di riposo: 17, 21 e 24 gennaio. La cadenza di gioco è di 100′ per 40 mosse più 50′ per 20 mosse più 15′ per terminare la partita con 30″ di incremento per mossa dalla prima mossa. In caso di arrivo in parità in testa il vincitore verrà stabilito con i seguenti criteri di spareggio tecnico: 1) scontro diretto 2) Sonneborn-Berger 3) maggior numero di neri 4) sorteggio.

Il vincitore del torneo, come da tradizione, sarà ammesso al Masters del prossimo anno, così come è successo a Vidit Santosh, vincitore nel 2018 e che ora prende parte al torneo superiore.

And the Winner is…

kovalev

Vladislav Kovalev, Bielorussia!

Tata_immagine2

Sito ufficiale

Diretta online

15 Commenti a “Tata Steel Challengers 2019”

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.