Scacchierando.it
tcec

TCEC 10: Houdini è di nuovo il Campione!

Il mago è tornato: Houdini batte Komodo in Finale 53-47; Stockfish unico imbattuto ma 3º, l'italiano Chiron ottimo 5º

Il sito Chessdom ha annunciato per il 10 ottobre (aggiornamento: inizio rimandato al 14 ottobre, ore 14:00) l’avvio della decima edizione del TCEC, il campionato per motori scacchistici fondato da Martin Thoresen. È trascorso quasi un anno dalla scorsa edizione (qui l’articolo su Scacchierando), durata più di 7 mesi, ed è probabile che gli organizzatori abbiano deciso di non ripetere l’esperienza, definendo “compact” l’edizione che sta per iniziare e riducendo da 32 a 24 il numero di motori partecipanti.

Il campionato si articolerà in tre fasi. La prima è un girone all’italiana fra tutti i partecipanti (sola andata). I primi 8 si qualificheranno per la seconda fase, un doppio girone all’italiana con andata e ritorno (quindi 4 partite in totale per ciascun abbinamento). I primi due motori accederanno alla superfinale, il cui formato non è stato ancora stabilito. Coerentemente con l’annunciato spirito di leggerezza, anche i controlli di tempo sono stati ridotti (60′ + 10″ per la prima fase, 90′ + 10″ per la seconda).

I principali candidati al titolo si presenteranno, come prevedibile, in edizione aggiornata per il torneo. Il campione in carica Stockfish è sotto sviluppo continuo e probabilmente scenderà in campo con una versione sperimentale messa a punto pochi giorni prima dell’avvio di ciascuna fase. Il vicecampione Houdini parteciperà con la sua versione 6, mentre Komodo, “solo” terzo l’anno scorso, entrerà in lizza con la nuova versione 11.2.2. Altri motori molto forti, sia pure una spanna sotto i primi, si presenteranno in versione aggiornata: il sito ufficiale annuncia che sei di questi vantano più di 3200 punti Elo e cita in particolare il nuovo Fire 6, che già nelle passate edizioni si era comportato molto bene. Non più aggiornato invece è Gull, che sarà comunque della partita nella sua versione 3, vecchia ormai di alcuni anni ma comunque in grado in passato di ben figurare.

Confermata anche la partecipazione dei due motori italiani della passata edizione, Chiron di Ubaldo Andrea Farina (fresco vincitore del Campionato italiano Gsei) e Vajolet2 di Marco Belli.

Una notizia molto brutta è invece la prematura scomparsa di Giancarlo Delli Colli, avvenuta lo scorso giugno. Delli Colli, amministratore delegato di un’ azienda di software, aveva più volte ben figurato nel TCEC con il suo motore Equinox ed è stato anche l’autore di altri motori scacchistici.

Qui la lista completa dei partecipanti al TCEC 10:

Prima Fase, Classifica Finale

Ventitré turni di un girone all’italiana, partite di sola andata. Cadenza 60’+10″. I primi otto classificati si qualificano per la seconda fase .

N Engine Rating Points Games SB  
1 Komodo 1937.00 3230 20.0 23 211.75 ·· = = = 1 1 = 1 1 = 1 1 1 1 1 = 1 1 1 1 1 1 1 1
2 Stockfish 041017 3227 19.0 23 203.75 = ·· = = = 1 1 1 1 1 = = 1 1 1 1 1 = 1 1 1 = 1 1
3 Houdini 6.02 3184 16.5 23 178.25 = = ·· = 1 1 1 = = = = 1 = = 1 = = 1 1 1 = = 1 1
4 Andscacs 0.92 3094 16.0 23 162.75 = = = ·· = = = = = 1 = = 1 = = 1 = 1 = 1 1 1 1 1
5 Booot 6.2 3047 15.0 23 149.75 0 = 0 = ·· 0 = 1 = 1 = 1 = = 1 1 = 1 = 1 1 1 1 =
6 Fire 6.1 3113 15.0 23 141.00 0 0 0 = 1 ·· = = = 0 = = 1 1 1 = 1 1 = 1 1 1 1 1
7 Chiron 040917 3004 14.5 23 145.50 = 0 0 = = = ·· = = = = 1 1 = 1 = = = 1 1 1 1 1 =
8 Ginkgo 2 3042 14.5 23 139.25 0 0 = = 0 = = ·· = = 1 1 = 1 = = = 1 1 1 1 = 1 1
9 Gull 3 3112 14.5 23 137.25 0 0 = = = = = = ·· = = = 1 = = 1 = = 1 1 1 1 1 1
10 Fizbo 1.91 2899 13.0 23 126.00 = 0 = 0 0 1 = = = ·· = = = 1 0 0 1 1 = = 1 1 1 1
11 Hannibal 121017 3012 12.5 23 118.75 0 = = = = = = 0 = = ·· = 0 = = = 1 0 = 1 1 1 1 1
12 Nirvana 2.4 3034 12.5 23 114.50 0 = 0 = 0 = 0 0 = = = ·· = 1 1 = = 1 = = 1 1 1 1
13 Jonny 8.1 3040 12.5 23 113.75 0 0 = 0 = 0 0 = 0 = 1 = ·· 1 = 1 = 1 1 = 1 1 = 1
14 Bobcat 8 2891 11.0 23 97.00 0 0 = = = 0 = 0 = 0 = 0 0 ·· = = 1 1 = 1 1 = 1 1
15 Texel 1.07a35 2965 11.0 23 94.75 0 0 0 = 0 0 0 = = 1 = 0 = = ·· 1 = 0 1 1 = 1 1 1
16 Vajolet2 2.3.2 2918 9.5 23 92.00 = 0 = 0 0 = = = 0 1 = = 0 = 0 ·· 0 = = 0 = 1 1 1
17 Wasp 2.5 2824 9.5 23 90.25 0 0 = = = 0 = = = 0 0 = = 0 = 1 ·· 0 = 1 0 = 1 1
18 Arasan 20.2 2741 9.5 23 81.00 0 = 0 0 0 0 = 0 = 0 1 0 0 0 1 = 1 ·· = = = 1 1 1
19 Rybka 4.1 3102 9.0 23 77.50 0 0 0 = = = 0 0 0 = = = 0 = 0 = = = ·· 1 = = 1 1
20 Nemorino 3.04 2899 6.5 23 44.75 0 0 0 0 0 0 0 0 0 = 0 = = 0 0 1 0 = 0 ·· = 1 1 1
21 Fruit 3.2 2606 6.0 23 45.25 0 0 = 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 = = 1 = = = ·· = = 1
22 Gaviota 1.01 2757 4.5 23 43.75 0 = = 0 0 0 0 = 0 0 0 0 0 = 0 0 = 0 = 0 = ·· 0 1
23 Hakkapeliitta 2778 3.0 23 14.75 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 = 0 0 0 0 0 0 0 = 1 ·· 1
24 Laser 200917 2660 1.0 23 14.75 0 0 0 0 = 0 = 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 ··

Seconda Fase, Classifica Finale

Ventotto turni di un doppio girone all’italiana con andata e ritorno. Cadenza 90’+10″. I primi due classificati si qualificano per la Finale.

N Engine Rtng Pts Gm SB
1 Houdini 6.02 3184 18.5 28 237.25 ···· =01= ==== ==1= 111= 1=1= =1== 1=1=
2 Komodo 1959.00 3232 18.5 28 232.50 =10= ···· ==0= ==1= =1=1 11== 1=11 =1=1
3 Stockfish 051117 3228 18.0 28 237.75 ==== ==1= ···· =1=1 ==== =11= 1=== =1=1
4 Fire 6.2 3112 15.0 28 188.50 ==0= ==0= =0=0 ···· ==1= ===1 1==1 =1=1
5 Chiron 251017 3013 11.5 28 152.50 000= =0=0 ==== ==0= ···· ===1 ==== ====
6 Ginkgo 2.01 3052 10.5 28 139.75 0=0= 00== =00= ===0 ===0 ···· 1=== ====
7 Andscacs 0.921 3100 10.0 28 137.75 =0== 0=00 0=== 0==0 ==== 0=== ···· ====
8 Booot 6.2 3091 10.0 28 134.00 0=0= =0=0 =0=0 =0=0 ==== ==== ==== ····

Finale

L’atto conclusivo si disputa sulla distanza di 100 partite. Cadenza 120’+15″.

1 Houdini 6.03 3185 53.0 100 2491.00 ············· + 15 = 76 – 9
2 Komodo 1970.00 3232 47.0 100 2491.00 + 9 = 76 – 15 ·············

 

Albo d’oro:

Stagione  Date  Vincitore  Secondo
Stagione  1  Dicembre 2010-Febbraio 2011  Houdini 1.5a  Rybka 4.0
Stagione  2  Febbraio 2011-Aprile 2011  Houdini 1.5a  Rybka 4.1
Stagione  3  Aprile 2011-Maggio 2011 non completata
Stagione  4  Gennaio 2013-Maggio 2013  Houdini 3  Stockfish 250413
Stagione  5  Agosto 2013-Dicembre 2013  Komodo 1142  Stockfish 191113
Stagione  6  Febbraio 2014-Maggio 2014  Stockfish 170514  Komodo 7x
Stagione  7  Settembre 2014-Dicembre 2014  Komodo 1333  Stockfish 141214
Stagione  8  Agosto 2015-Novembre 2015  Komodo 9.3x  Stockfish 021115
Stagione  9  Maggio 2016-Dicembre 2016  Stockfish 8  Houdini 5
Stagione 10  Ottobre 2017-Dicembre 2017  Houdini 6.03  Komodo 1970.00

54 Commenti a “TCEC 10: Houdini è di nuovo il Campione!”

  1. Megalovic
    21 ottobre 2017 - 13:29

    l’italiano Chiron batte Rybka e balza al terzo posto con 4,5/7! Stockfish ha già fatto il vuoto con 6,5 punti seguito da Komodo (che deve giocare la partita del settimo turno con Nemorino) con 5. Da segnalare che Chiron è già passato sotto le le forche caudine della sfida con Stockfish.

  2. Megalovic
    4 novembre 2017 - 01:07

    A tre turni dal termine della prima Fase Chiron è 9°, ma l’ottavo posto (l’ultimo che qualifica alla seconda fase) è lontano 1,5 punti e le possibilità di passare il turno sono legate al calendario favorevole, ma ridotte al lumicino (probabilmente servirebbe un 3/3).

    P. Nome Punti Posizione in classifica degli ultimi tre avversari
    6° Fire 13 1ª 15ª 21ª
    7° Booot 13 5ª 12ª 13ª
    8° Gull 13 4ª 13ª 14ª
    9° Chiron 11,5 20ª 22ª 23ª

  3. Megalovic
    5 novembre 2017 - 00:34

    A due turni dal termine della prima Fase, Chiron accorcia ad un punto la distanza dall’ottavo posto (l’ultimo che qualifica alla seconda fase). Le possibilità del motore italiano di passare il turno restano legate al calendario favorevole.

    P. Nome Punti Posizione in classifica degli ultimi due avversari
    7° Booot 13,5 5ª 11ª
    8° Gull 13,5 4ª 14ª
    9° Chiron 12,5 20ª 22ª

  4. Megalovic
    5 novembre 2017 - 11:15

    Nel penultimo turno Chiron (13,5/22) vince ancora e mette sotto pressione Boot, che non va oltre la patta con Hannibal. In caso di vittoria con il nero contro Gaviota (al momento 22° con 4,5/22, ma che ha pattato con Stockfish e Houdini), il motore italiano come minimo aggancerebbe almeno uno dei motori che lo precedono visto che l’ultimo turno prevede la sfida tra Boot (14/22) e Ginkgo (14,5/22).

    Sono già aritmeticamente qualificati alla seconda fase Komodo, Stockfish, Houdini e Andscacs.

    Cinque i motori in corsa per gli altri quattro posti
    Ginko 14,5/22
    Fire 14/21 (1°Komodo e 15°Texel negli ultimi due turni)
    Booot 14/22
    Gull 13,5/21 (14°Bobcat e 4°Andscacs negli ultimi due turni)
    Chiron 13,5/22

  5. Megalovic
    6 novembre 2017 - 13:03

    Iniziata la Booot-Ginko. In caso di vittoria del nero a Chiron (spareggio tecnico permettendo) sarebbe sufficiente una patta per qualificarsi alla seconda fase. Con ogni altro risultato, il motore italiano dovrà battere con il nero Gaviota (inizio della partita attorno alle ore 18).

  6. Megalovic
    6 novembre 2017 - 19:10

    Per chi volesse seguire la partita con le analisi di Stockfish

    https://chess24.com/en/watch/live-tournaments/tcec-2017-stage-1#live

  7. Megalovic
    6 novembre 2017 - 22:08

    Come curiosità, questa la classifica degli otto motori qualificati considerando solo gli scontri diretti nella prima fase

    Komodo, Stockfish e Houdini 5
    Andscacs 3,5
    Chiron, Booot e Fire 2,5
    Ginkgo 2

  8. Megalovic
    7 novembre 2017 - 14:23

    Già iniziata la seconda fase, con Chiron che ha pattato la prima partita con Komodo.

    Aggiornamenti dei motori dalla prima alla seconda fase
    1 Komodo da 1937.00 a 1959.00
    2 Stockfish da 041017 a 051117
    3 Houdini conferma la 6.02
    4 Andscacs da 0.92 a 0.921
    5 Booot conferma la 6.2
    6 Fire da 6.1 a 6.2
    7 Chiron da 040917 a 251017
    8 Ginkgo da 2 a 2.01

  9. Megalovic
    8 novembre 2017 - 09:57

    La versione compact sembra stia “funzionando”, almeno in termini di interesse visto che gli “ascolti” sono quasi raddoppiati rispetto alla precedente edizione. I più appassionati di tutti sono nettamente gli statunitensi (1 su 5!), seguiti dai tedeschi. L’ottima prestazione di Chiron, che ha iniziato la seconda fase pattando con Komodo e Stockfish, ha avuto effetto anche sugli spettatori italiani, presenti nella Top-10.

    Queste le prime dieci Nazioni con più “spettatori”
    USA 19,5%
    Germania 11,57%
    Russia 5,33%
    Gran Bretagna 4,94%
    Francia 4,13%
    Olanda 3,78%
    Canada 3,21%
    Italia 3,15%
    Spagna 3,06%
    India 2,77%

    http://www.chessdom.com/tcec-season-10-with-record-breaking-viewership/

  10. IrishGambit
    9 novembre 2017 - 01:14

    Versione molto compact… Chiron non aveva ancora finito di festeggiare la qualificazione e si è ritrovato subito di nuovo nell’arena, con Komodo di fronte.

    Edizione sicuramente molto meglio pensata, e anche un po’ di fortuna per gli organizzatori – la bagarre intorno alla zona qualificazione ha certamente aumentato l’interesse del pubblico.

    Qualche considerazione personale, in ordine sparso, su quanto visto finora
    * Anche se la cima della classifica non cambia da vario tempo, i risultati dimostrano che si tratta di un equilibrio dinamico: i motori non stagnano, semplicemente si evolvono a velocità simili, eventualmente ispirandosi anche alle idee dei rivali. La prova si ha nelle cattive prestazioni dei software non aggiornati: Rybka, come notato sopra, ha fatto una magra figura, mentre Gull, che si era sempre agevolmente qualificato per le fasi avanzate, quest’anno è rimasto fuori. Di poco, per carità, ma la sua inferiorità nei confronti di vari motori più moderni è apparsa obiettiva
    * Presi dall’ottima prestazione di Chiron non abbiamo quasi parlato di Vajolet2, che pure meriterebbe qualche parola. La creatura di Marco Belli non pare ancora pronta per misurarsi con i big 3, ma un 16° posto in un evento che comprende quasi tutta l’elite mondiale è comunque a mio parere un buon risultato. Penso che Vajolet non avrà difficoltà a ottenere un invito anche per le future edizioni.
    * Houdini 6 pare avere colmato in buona parte il gap con Stockfish e Komodo, ma a mio parere manca ancora qualcosa per raggiungere il livello di Stockfish e Komodo. Vedremo se il secondo turno mi smentirà. Pare invece già chiaro che la controprestazione di Komodo nell’ultima edizione è stata un incidente di percorso, e che il motore di Kaufman e Lefler è ancora il principale rivale del campione in carica.
    * Nelle posizioni dinamiche i motori sembrano davvero essere su un altro livello rispetto agli umani. Trovo impressionante il modo in cui i software da 3200+ sconfiggono i 3000, trovando il modo di cavare sangue dalle rape in posizioni apparentemente equilibratissime. È invece ancora molto deludente la comprensione dei finali insoliti e delle posizioni bloccate, dove bisogna ragionare per schemi. In molte partite si vedono i motori strascicare i pezzi avanti e indietro, quando è chiaro che non ci sono progressi possibili, o c’è una sola mossa che sblocca la situazione ma per vederla giocare bisogna aspettare che la minaccia di patta per la regola delle 50 mosse sia imminente. Perfino Komodo non è riuscito a comprendere un banale caso di patta con pedone di Torre e Alfiere sbagliato. Forse, la butto lì, per situazioni simili la ricerca per forza bruta e potatura alfa-beta non è adatta e servirebbe affiancare un algoritmo che pensi per schemi. Ma certamente i programmatori ne sanno più di me.

    Concludo la tirata con qualche highlight del primo turno:
    * Ginkgo – Komodo 0 – 1 , con Komodo che estrae alla 10ª una novità teorica per veri duri
    https://chess24.com/en/watch/live-tournaments/tcec-2017-stage-1/20/1/8

    * Chiron – Jonny 1 – 0 , una splendida miniatura del motore italiano, che a posteriori si è rivelata decisiva per la qualifazione, portando non solo un punto prezioso ma pesanti punti di spareggo tecnico.
    https://chess24.com/en/watch/live-tournaments/tcec-2017-stage-1/4/1/1

    * Komodo – Arasan 1 – 0 , un’altra dimostrazione di come Komodo riesca a trasformare mediogiochi quasi pari in finali vinti, e quando l’avversario se ne accorge è troppo tardi
    https://chess24.com/en/watch/live-tournaments/tcec-2017-stage-1/6/1/3

  11. Megalovic
    15 novembre 2017 - 12:25

    Chiron potrebbe risultare decisivo per la clamorosa esclusione dalla Finale di Stockfish, finalista delle ultime sei edizioni! Il motore italiano non riesce infatti a prendere le misure a Houdini, con il quale ha perso tutte le tre partite giocate nella seconda fase, mentre con gli altri motori sinora le ha pattate tutte tranne una sconfitta con Komodo. Chiron (14° nella precedente edizione) al momento è quinto, che sarebbe un ottimo piazzamento per il motore di Ubaldo Andrea Farina.

    La corsa per la finale dopo 18 turni, a 10 turni dal termine
    Komodo 13
    Houdini 12,5
    Stockfish 11,5

  12. Megalovic
    15 novembre 2017 - 15:43

    Zampata di Stockfish che nella prima partita del 19° turno batte Komodo, che sembrava al riparo da sorprese e invece viene risucchiato nella lotta per i primi due posti! Il Campione in carica resta così l’unico imbattuto della competizione.

  13. Megalovic
    19 novembre 2017 - 19:12

    in corso la Komodo-Houdini. In caso di patta Stockfish sarebbe eliminato, ma i motori statunitense e belga non lo sanno e il norvegese può ancora sperare in un risultato decisivo. In quel caso servirebbe una vittoria con Fire, per poi affidarsi allo spareggio tecnico.

  14. Megalovic
    29 novembre 2017 - 11:31

    Il destino della Finale sembra già segnato dopo metà match. Houdini sta infatti domando Komodo per 27,5 a 22,5 grazie a 7 vittorie a 2. Sinora il nero non ha mai vinto.

  15. IrishGambit
    3 dicembre 2017 - 01:25

    11 – 5 per Houdini, o 9 – 3 se contiamo i minimatch invece dele singole partite. Settantaduesima partita in corso, la chiusura del torneo si avvicina. Chi volesse una rapida carrellata sui momenti salienti può consultare l’ottimo blog di Assaf Wool, https://mytcecexperience.blogspot.com .

    Il team di Komodo ha scoperto che l’aggiornamento presentato per la finale ha in realtà indebolito di molto il motore, rallentandolo del 25% rispetto all’edizione precendente. Gli autori hanno chiesto se ci fosse la possibilità di modificare il programma, al che l’organizzatore ha risposto che ciò era possibilie solo se l’avversario avesse acconsentito a un cambio le regole in corsa, cosa a cui Houdart non ha acconsentito.

    I dettagli sono riportati qui: http://www.chessdom.com/houdini-with-a-six-point-lead-near-the-halfway-point-of-tcec/ . Fra le altre cose, l’autore di Houdini ha fatto notare di avere deliberatamente scelto di non aggiornare il proprio motore per evitare ogni problema e quindi non vedeva motivo di premiare chi invece chi si era comportato in maniera più azzardata.

    Mi sento di dare ragione a Houdart. Anche se forse la presenza di un Komodo più debole toglie un po’ di lustro alla finale in corso, prevenire le regressioni è una parte dello sviluppo di un programma tanto quanto incrementare la velocità, e quindi quello di Kaufman e Lefler è un errore che rientra nel gioco e non una fatalità inevitabile.

    Peraltro, non è nemmeno molto corretto dire che la colpa è di un bug del compilatore. In primo luogo, perché una riduzione delle prestazioni a fronte di una piccola modifica del sorgente non è un comportamento errato ma al massimo subottimale. In secondo luogo, perché il compilatore usato è un’edizione obsoleta (2013), che immagino sia stata scelta in quanto garantiva migliori prestazioni di quella attuale, ma avrebbe a maggior ragione dovuto suggerire ulteriore prudenza prima della pubblicazione.

  16. IrishGambit
    6 dicembre 2017 - 21:47

    A sei partite dalla fine il punteggio per Houdini è +14 =70 -9 . Tra poche ore il motore di Houdart dovrebbe riprendersi il titolo che gli manca dal 2013.

    Tuttavia, la vittoria di Houdini passa un po’ in secondo piano rispetto alla notizia del giorno, almeno per quanto riguarda gli scacchi al silicio. Sto parlando ovviamente del trionfo del motore di apprendimento automatico Alphazero, che in uno studio organizzato dagli autori del software ha distrutto Stockfish 8 per +28 =72 -0 (https://chess24.com/en/read/news/deepmind-s-alphazero-crushes-chess).

    Al netto delle scarse informazioni presenti nell’articolo finora pubblicato (https://arxiv.org/pdf/1712.01815.pdf), che dovrebbe essere seguito fra qualche tempo da una pubblicazione più articolata con i dettagli, e al di là dei dubbi sulla parità di hardware (Alphazero girava su una macchina con processori speciali), è certamente impressionante che un’intelligenza artificiale generica sia stata in grado di battere un motore che riassume frutto di decenni di conoscenze specifiche del campo scacchistico.

    Le partite pubblicate, peraltro, sono parecchio piacevoli (non molto sorprendente visto che sono il frutto di una selezione). Ne consiglio la visione a chi si annoiasse con il London Chess.

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.