Scacchierando.it
world_cup_2017_home

Highlights dai 64esimi della World Cup

Prima selezione, con le inevitabili sorprese

Prima giornata

Si parte subito con una sorpresa: il forte e giovane GM di origine ucraina Yaroslav Zherebukh, da qualche anno in forza alla Federazione USA, non si presenta all’appello, decretando la vittoria a forfait per Onischuk. Sembra che Yaroslav si stia attivando per ottenere la cosiddetta “Green Card” dagli Stati Uniti, primo passo per ottenere la cittadinanza, e che, per non mettere a rischio la procedura, abbia preferito rimanere negli USA. Qualche polemica ne è sorta: se era già consapevole di questo fatto, perché non ha lasciato il posto a qualcun altro? Facile però pensare che questo “lasciare il posto” gli avrebbe precluso il compenso di 6.000 $ quale partecipante al primo turno; abbastanza probabile che la FIDE non stia a guardare e prenda provvedimenti. Lo sapremo tra un po’ di tempo.

zherebukh

Yaroslav Zherebukh (foto uschesschamps)

E veniamo agli scacchi giocati.
La prima giornata si è rivelata veramente imprevedibile, con alcuni Top Player subito costretti alla resa. Eclatante la sconfitta di Wei Yi, che così bene aveva fatto nelle due precedenti edizioni della World Cup, e che qui subisce una sconfitta alquanto cocente contro il GM canadese di origini siberiane Bator Sambuev che gli concede oltre 200 punti Elo.

sambuev

Bator Sambuev

Altrettanto imprevedibile la sconfitta di Harikrishna, autore di una combinazione sbagliata contro il cubano Gonzalez Vidal, anche qui 200 punti Elo di differenza e una partita che si rivela una vera sofferenza (e un matto imparabile) per il forte GM indiano. Non solo Cina e India cadono al primo turno, ma anche le più tradizionali detentrici della leadership scacchistica internazionale, Ucraina e Russia: infatti Eljanov e Fedoseev cedono rispettivamente all’americano Lenderman (partita molto tesa e a lungo equilibrata) e al cubano Bacallao Alonso (bella e complicata partita, ma complessivamente russo travolto). Cuba dunque in grande spolvero nella prima giornata, nonostante la defezione da questa World Cup di Leinier Dominguez Perez.
Tra i pareggi illustri di giornata, spicca quello di Karjakin, non tanto per il risultato ottenuto (col nero), ma perché il suo avversario è il più giovane partecipante a questa World Cup: si tratta di Anton Smirnov, sedicenne MI australiano, noto finora soprattutto per un suo splendido risultato alle Olimpiadi di Tromsø del 2014, 7,5 su 9 e titolo MI acquisito a 13 anni, subito bissato dall’8,5 su 10 ottenuto alle Olimpiadi di Baku nel 2016, con norma di GM!

anton-smirnov

Anton Smirnov

Un altro pareggio spicca anche se non commentabile, visto che il protagonista è Ivanchuk e penetrare nei meandri della sua mente è alquanto arduo: patta in 16 mosse col bianco contro il GM kazako Kazhgaleyev. Record di lunghezza invece (113 mosse) per la patta che deve accettare il cinese Li Chao contro un roccioso GM argentino, Leandro Krysa.

Tra le vittorie “scontate” quella di Magnus Carlsen sul simpatico MF nigeriano Oluwafemi Balogun, che comunque lo ha impegnato non poco.

balogun-magnus

Magnus Carlsen vs. Oluwafemi Balogun

Seconda giornata

Wei Yi, Harikrishna e Fedoseev recuperano la sconfitta del giorno precedente. Il cinese fatica non poco, dopo un sacrificio di qualità di Sambuev che gli lega molto il gioco; poi però Wei Yi riesce ad aprire la posizione grazie alle spinte del pedone “f” e la posizione del nero crolla. L’indiano conduce una partita con grande cautela e riesce a portarla a casa grazie ad un avanzatissimo pedone “a”. Il russo sacrifica una qualità, ottenendo una buona iniziativa contro l’arrocco lungo di Bacallao Alonso, il quale si lancia in un sacrificio disperato per confondere le acque ma Fedoseev non sbaglia nulla. Tutti agli spareggi!
Fuori invece Eljanov che subisce un nuovo rovescio contro Lenderman, più netto di quello precedente e senz’altro dettato dall’ansia di dover vincere ad ogni costo: Pavel sacrifica due pedoni per un’iniziativa che non si concretizza mai.

alexandr-lenderman

Alexandr Lenderman

Una sorpresa può essere considerata l’eliminazione di Ponomariov, spesso protagonista negli eventi KO; il suo avversario era però tutt’altro che facile, l’indiano Sethuraman, giocatore senz’altro in crescita e di notevole talento.
Ivanchuk stavolta gioca 21 mosse prima di pattare con Kazhgaleyev, evidentemente confida molto (e ci mancherebbe altro visto che è Campione del Mondo in carica) sulla sua forza nella cadenza rapid. Il giovanissimo Smirnov porta Karjakin agli spareggi e per l’australiano senz’altro è una bella soddisfazione.

Hou Yifan elimina il pericoloso e giovane polacco Kacper Piorun, trovando la decisiva 37. g4! in zeitnot. L’altra donna in gara, la georgiana Dzagnidze, viene invece eliminata da Anish Giri.

hou-yifan

Hou Yifan

Tra i Super, in relax Carlsen, Caruana, Aronian e Nakamura: vincono entrambe le partite.

caruana

Fabiano Caruana

Altri giocatori di talento si impongono per 2 a 0, come Artemiev, Duda e Rapport.

richard-rapport

Richard Rapport

Spareggi

I “pezzi grossi” pigiano sull’acceleratore già nelle prime due rapid: gli specialisti Karjakin, Fedoseev, Ivanchuk e Andreikin rifilano un secco 2-0 agli avversari; passano anche Wei Yi (Sambuev già in posizione persa dopo 12 mosse della prima rapid), Yu Yangyi e Adams. Un bel colpo mette a segno il giovane Samuel Sevian che supera Nisipeanu.

samuel-sevian

Samuel Sevian

Tra le eliminazioni non proprio prevedibili quella di Howell da parte del giovane norvegese Aryan Tari nelle Rapid 10’+10″. In questa fase riescono a qualificarsi Nepomniachtchi e Harikrishna, più impegnati del previsto dal croato Palac e dal cubano Gonzalez Vidal.

tari

Aryan Tari

Unica coppia che va alle Blitz è la Jobava-Salgado Lopez in un match che si sapeva sarebbe stato incertissimo: ce la fa Baadur vincendo la seconda Blitz.

salgado-jobava

Gli ultimi a finire: Salgado Lopez vs. Jobava

E ora tutto pronto per i 32esimi con il consueto articolo a breve online.

Quando non altrimenti scritto, le foto sono tratte dal sito ufficiale

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.