Scacchierando.it
fide_logo

Stretta della FIDE sul cheating on line

Il Presidente della FIDE chiede agli scacchisti un’opinione sulle politiche anti-frode da utilizzare negli scacchi on line

Il sito della Federazione Scacchistica Internazionale ha pubblicato una lettera aperta del suo Presidente riguardante il cheating informatico negli scacchi on line, proponendo alcuni quesiti a cui gli scacchisti potranno rispondere utilizzando il seguente indirizzo e.mail: anticheating@fide.com.

Secondo Dvorkovich, la FIDE ha fatto passi da gigante per migliorare l’efficienza nel combattere il cheating nel gioco a tavolino ma il boom degli scacchi on line propone nuove sfide a cui la FIDE intende rispondere con vigore. Sinora la FIDE, in collaborazione con le principali piattaforme di scacchi online, ha affinato i metodi statistici (algoritmo del Prof. Ken Regan) per rilevare i “cheater” ma il Presidente ritiene che sia necessario un ampio consenso sulle misure da applicare. Di seguito sono elencati i principali argomenti su cui la FIDE chiede un’opinione agli scacchisti:

1. I metodi di rilevazione, sebbene molto avanzati e in continuo miglioramento, non possono fornire una conferma al 100%. In molti casi, la probabilità stimata è superiore a quella dei test del DNA. Credi che un algoritmo statistico (o una combinazione di questi) che dia quasi il 100% di probabilità che un giocatore abbia imbrogliato possa costituire un motivo sufficiente per la squalifica? Se sì, quale probabilità considereresti sufficiente?

2. La FIDE deve applicare le sanzioni per presunte violazioni nel gioco on-line anche nel gioco a tavolino? (e viceversa).

3. Le sanzioni per presunte violazioni negli eventi delle piattaforme online vanno applicate anche agli eventi online ufficiali della FIDE?  (e viceversa)

4. I nomi dei presunti trasgressori alla loro prima condanna vanno pubblicati?

5. I trasgressori devono essere puniti (premi, rating e Titoli revocati) retroattivamente per un certo periodo prima della sentenza? E, se sì, quanto indietro dovrebbero andare queste punizioni?

6. Quale periodo di squalifica consideri ragionevole per chi trasgredisce per la prima volta? E per i recidivi? Quanto devono essere rigorose le misure nelle competizioni giovanili?

La lettera integrale sul sito della FIDE

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.