Scacchierando.it
Scacchierando.netlogo

Clima e umori al CIA 2005: quarta giornata

Giornata interlocutoria quella odierna. Purtroppo è stata immediatamente funestata da un lutto: la scomparsa della Sala Analisi! La riunione del Consiglio Direttivo della FSI si è tenuta nella stessa sala che confortevolmente ospitava i regolamenti di conti tra i contendenti. La splendida Silvia ancora alle 16 mi diceva che non c’erano speranze: il CD sarebbe continuato ancora a lungo (io me ne sono andato dopo le 20 e loro ancora stavano discutendo). Allora ci siamo dovuti arrangiare, non essendoci altri locali idonei all’interno dell’hotel Impero ho piazzato due scacchiere nella hall, su tavolini in vetro e con divanetti stile bonsai.

Sta di fatto che la prima partita terminata, la Ronchetti – Contin forse il clou della giornata, non aveva un’adeguata cornice, per cui i giocatori hanno preferito analizzare in camera. Peccato perché Ronchetti era smanioso di analizzare e questo mi ha fatto ipotizzare che la sua patta sia stata una scelta strategica, non dettata dalla posizione, giocabilissima, ma dal fatto di respirare un attimo, prima di confronti importanti (e domani ce n’è subito uno).

Poi si conclude la Manca – Borgo. I due non si pestano i piedi più di tanto, e vanno a farsi una passeggiata per il centro di Cremona innevata.

La Piscopo – Bruno è stata una partita che avrebbe meritato di essere giocata. I due si sono abbarbicati sui sofà della hall e hanno analizzato a lungo. Il Bianco aveva a disposizione (purtroppo son so a quale mossa) una Df5 che avrebbe creato problemi al Nero. Qui l’episodio interessante è stato l’intervento di Mariotti. Il GM, libero per un attimo dagli impegni del CD, si è subito immerso nell’analisi e il colpo d’occhio di certo non gli fa difetto: in posizioni estremamente tattiche sembrava sguazzare nel suo elemento; impressionante il rispetto di Bruno e Piscopo, che non interrompevano mai le analisi di Mariotti, il quale al dir il vero sembrava azzeccarle tutte. Nelle poche varianti che ho visto il Nero era sempre sotto attacco, con combinazioni e sacrifici che ne sgretolavano le difese. Però Df5 non è stata giocata da Piscopo… Bruno era sanguigno come sempre: una volta l’ho sentito esclamare “Non mi fare incazzare!” a Piscopo che analizzava senza aver la posizione corretta sulla scacchiera ma parlando della posizione che aveva in testa. Poi però c’è stata una scena tenerissima con Bruno che illustrava un finale di pedoni (non so se fosse scaturito dalle analisi della partita, ma ho sentito distintamente Bruno fare riferimento a Grigorjev) con Bruno che mi dava l’impressione del Maestro che con estrema soddisfazione fa vedere qualcosa di prezioso ad un Allievo perfettamente in grado di apprezzarla.

Poi la Scalcione – Rossi, con il ragazzone bolognese sprofondato nel sofà e Rossi abbarbicato sul tavolinetto in vetro. Non ho mai avuto dubbi che Rossi potesse sfondare il tavolinetto, erano di una tale leggerezza i suoi commenti alla partita che avrebbe potuto tranquillamente ad un certo punto librarsi in aria : - ).

La Godena – Pizzuto non ha avuto storia. La grande disponibilità di Michele ha fatto sì che andasse a cercarsi una scacchiera e che occupasse l’unico divanetto libero della hall (capienza del divano pari a quella del sedile posteriore di una Cinquecento!). Pizzuto cercava di difendere le sue scelte, però Godena aveva visto molto, moltissimo di più, con varianti arditissime, sacrificate per altre più sicure. E d’altra parte penso che nessuno si aspettasse un esito differente…

Della Cacco – Arlandi non so che dire. Sono sceso verso le venti e il pedone in più di Arlandi mi sembrava significativo. Poi risalendo con un amico gli ho detto “Questi potrebbero continuare ancora per un’ora, io vado a casa”. All’uscita dell’albergo vengo raggiunto da un “Cacco ha sacrificato la Torre e ha abbandonato!”. Penso che Christian avrebbe bisogno subito domani di una giornata di riposo…

Domani penso di fare una “full immersion”, dalle 15 alla conclusione. Con le partite che sono in programma e la Sala Analisi nuovamente a disposizione ci sarà da divertirsi!

Quarto turno

Scalcione – Rossi 0-1;

Godena – Pizzuto 1-0;

Piscopo – Bruno 1/2-1/2;

Manca – Borgo 1/2-1/2;

Cacco – Arlandi 0-1;

Ronchetti – Contin 1/2-1/2.

Classifica

Arlandi, Godena, Ronchetti e Rossi 3;

Contin 2,5;

Bruno e Manca 2;

Piscopo e Pizzuto 1,5;

Borgo e Scalcione 1;

Cacco 1/2.

Prossimo turno

Contin – Scalcione;

Arlandi – Ronchetti;

Borgo – Cacco;

Bruno – Manca;

Pizzuto – Piscopo;

Rossi – Godena.

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.