Scacchierando.it
Scacchierando.netlogo

Clima e umori al CIA 2005: sesta giornata

Cronaca forzatamente limitata quest’oggi. Consigli di classe dalle 14,30 alle 16,30 e poi Scuola di Scacchi (ebbene sì, ho anche un circolo di scacchi da seguire : - )). Arrivo in Sala Torneo e purtroppo è già finito quasi tutto. Ronchetti, Borgo, Godena e Piscopo stanno già analizzando la Ronchetti – Borgo. Ronchetti affermava che un grosso errore era 17…De7, che gli dava forte iniziativa dopo 18 Tfe1. Si aspettava 17…Df5. Borgo mestamente affermava di non essere riuscito a coordinare decentemente i propri pezzi.

Sempre in Sala Analisi i due “spreconi” di questa prima metà torneo, Cacco e Bruno, si affrontavano nel finale. A differenza di quel che è accaduto in partita, io ho sempre visto sulla scacchiera un finale di pedoni e Cavallo per Cacco e pedoni e Alfiere per Bruno (però sono arrivato tardi). Comunque ancora una volta mi ha stupito Cacco (Bruno già lo sapevo quanto era forte, e il mio giudizio non cambia dopo le cappelle che ha fatto in questo CIA 2005): con facilità e in maniera molto istintiva trovava il modo di pareggiare, finora gli è mancata solo la tenuta.

La Piscopo – Rossi purtroppo non l’ho vista neanche in Analisi. Rossi comunque non era abbacchiato più di tanto e arrivato in Sala si è rivolto a Piscopo come a “colui che gli aveva anticipato il turno di riposo”. Poi, non so rivolto a chi, nel mezzo di un capannello di persone che stava analizzando ha detto, serissimo, “Sì, ma questi sono gli scacchi, la dama è un altro gioco!”.

Della Scalcione – Godena non so assolutamente nulla, mentre della Manca – Pizzuto conosco solo il parere di Pizzuto, incontrato nella hall, il quale affermava (verificherò domani) che le mosse riportate dalla partita trasmessa on line non erano tutte quelle effettuate realmente! Si lamentava inoltre di un suo errore in deficit di tempo, su uno scacco, ma rivedendo poi la partita io non sono riuscito a capire quale fosse l’errore, forse effettivamente sono state tagliate delle mosse…

L’unica partita di cui sono riuscito a seguire, direi completamente, le analisi è stata la Contin – Arlandi. Innanzitutto bisogna dire che Arlandi era furioso! Non riusciva a capacitarsi di come aveva potuto sprecare quell’apertura. Secondo Arlandi dopo 8…Cc6 il Nero si trova a giocare una Russa con due tempi in più! E l’ha anche dimostrato a Contin, facendogli vedere l’ordine delle mosse teoriche di quella variante della Russa, che lui stesso giocava un tempo. Contin non poteva credere ai propri occhi, in effetti il ragionamento di Arlandi non faceva una grinza, eppure Daniel aveva giocato altre volte quella variante, ma gli era stato risposto 8…c5 senza rientri nella Russa e gioco comodo da parte del Bianco. Comunque Arlandi aveva subito dopo commesso una grave imprecisione con 9…Ae6, mentre la mossa appropriata era 9…Af6. La posizione era decisamente più promettente per il Nero, comunque a Contin non passava neppure per l’anticamera del cervello di dare ragione ad Arlandi e i due continuavano a sfidarsi in varianti taglienti, con Contin che spesso ripeteva ad Ennio che era troppo agitato per avere una visione obiettiva di ciò che si trovava sulla scacchiera. Anche sul finale non erano d’accordo, bastava che uno cercasse un modo per vincere che subito l’altro gli replicava “ecco vedi adesso stai peggio!”. Comunque, a parte Contin e Arlandi, gli altri contendenti mi sono apparsi piuttosto rilassati, scherzavano come sempre, un buon gruppo che poi si riunisce per andare tutti insieme a cena!

Sesto turno

Scalcione – Godena 1/2-1/2;

Piscopo- Rossi 1-0;

Manca – Pizzuto 1-0;

Cacco – Bruno 1/2-1/2;

Ronchetti – Borgo 1-0;

Contin – Arlandi 1/2-1/2.

Classifica

Arlandi 4,5

Contin, Godena Manca e Ronchetti 4;

Rossi 3,5;

Piscopo 3;

Bruno 2,5;

Borgo e Pizzuto 2;

Scalcione 1,5;

Cacco 1.

Prossimo turno

Arlandi – Scalcione;

Borgo – Contin;

Bruno – Ronchetti;

Pizzuto – Cacco;

Rossi – Manca;

Godena – Piscopo.

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.