Scacchierando.it
evidenza

Biel International Chess Festival 2019

Vidit Santosh dominatore nel GMT con 34/49 seguito da Shankland 28 e Leko 25,5. Nel Masters prevale Tabatabaei

A confronto dell’edizione “monstre” del 2018 (con Carlsen, Mamedyarov, Vachier-Lagrave, Svidler), il torneo più prestigioso del Festival di Biel, cioé il GMT (GrandMasters Tournament), è quest’anno piuttosto ridimensionato. E’ vero sono presenti due Over2700, ma la media Elo totale ammonta a 2641 punti, dato che lo pone senz’altro tra i tornei di seconda fascia nel panorama mondiale. Ma i motivi di interesse non mancano, soprattutto per la presenza di alcuni dei giovani giocatori di maggior talento a livello internazionale. Una novità sicuramente è costituita dalla formula, un mix di Rapid/Classic/Blitz, vedremo se incontrerà il gradimento degli appassionati. Si gioca dal 21 al 31 luglio.

I Partecipanti

Shankland US Champ 2019

Sam Shankland, USA, 2713

vidit Santosh CCL 2019

Vidit Santosh, India, 2703

Jorge Cori

Jorge Cori, Perù, 2686

Leko_imsa2019

Peter Leko, Ungheria, 2674

Parham Maghsoodlo 2018

Parham Maghsoodloo, Iran, 2656

Nodirbek_Abdusattorov WYCO 2018

Nodirbek Abdusattorov, Uzbekistan, 2598, classe 2004

grenke_open_2017_20170415-sebastian_bogner

Sebastian Bogner, Svizzera, 2584

Nico Georgiadis Biel 2018

Nico Georgiadis, Svizzera, 2514

Torneo quindi che non ha un chiaro favorito, sarà interessante seguire soprattutto le prestazioni dei due giovani (uno ormai piuttosto consolidato, Parham Maghsoodloo, in attesa di un rilancio dopo il quasi fisiologico periodo di stasi dopo una crescita veemente; l’altro, Nodirbek Abdusattorov, 15enne, relativamente nuovo ad esperienze così impegnative, per lui qui tutta esperienza) e anche di un giocatore meno giovane come Peter Leko, a suo tempo protagonista di un equilibratissimo Match Mondiale contro Vladimir Kramnik.

Regolamento

Vengono disputate 28 partite in tre formati diversi: sette a cadenza Classica (ma veramente classica: 100′ x 40 mosse + 50′ x le successive 20 mosse + 15′ per terminare, sempre con incremento di 30″ a mossa); sette a cadenza Rapid (15’+5″); quattordici a cadenza Blitz (3’+2″).

Il computo dei punti per la classifica finale avviene nel seguente modo: a cadenza Classica una vittoria vale 3 punti, un pareggio 1 punto; a Rapid 2 punti per la vittoria, 1 punto per la patta; a Blitz 1 punto per la vittoria e 1/2 punto per la patta. A rendere ancor più stravagante il torneo, gli eventuali tie-breaks saranno giocati Rapid ma nella specialità Chess960, mentre l’eventuale Armageddon sarà giocato a scacchi tradizionali.

Le partite sono valide per le variazioni Elo in ciascuna specialità.

Il montepremi complessivo ammonta a 30.500 Franchi Svizzeri, di cui 10.000 (circa 9.000 Euro) vanno al primo classificato.

Calendario GMT

calendario

Naturalmente Biel non significa solo GMT, sono presenti moltissimi altri tornei per fasce Elo o per specialità. Il più prestigioso degli Open è l’MTO, nove turni a partire dal 22 luglio, con in palio 6.000 CHF per il primo classificato. Tra i partcipanti annunciati Jeffery Xiong, Gata Kamsky e il recente Campione Continentale Americano Eduardo Iturrizaga Bonelli.

Il calendario di tutte le manifestazioni previste si può trovare qui

Sito ufficiale

Accoppiamenti, risultati e classifiche

15 Commenti a “Biel International Chess Festival 2019”

  1. Blade
    22 luglio 2019 - 22:19

    Nel primo turno della fase classica del GMT solo risultati decisivi.
    Nell’incontro sulla carta più equilibrato è Vidit a imporsi su Cori con una chiusura molto energica
    https://www.chessbomb.com/arena/2019-accentus-biel-gm-tournament/08-Vidit_Santosh_Gujrathi-Cori_Jorge
    Svistaccia di Bogner contro Leko, che permette a quest’ultimo di chiudere con una combinazione didattica
    https://www.chessbomb.com/arena/2019-accentus-biel-gm-tournament/08-Leko_Peter-Bogner_Sebastian
    Anche la partita tra Shankland e Georgiadis si conclude con una manofra che starebbe bene in testo di tattica di base
    https://www.chessbomb.com/arena/2019-accentus-biel-gm-tournament/08-Georgiadis_Nico-Shankland_Sam
    Il confronto tra i due giocatori dal futuro probabilmente più roseo si conclude nettamente a favore del più esperto e quotato Maghsoodloo, Abdusattorov non è riuscito ad esprimere le sue qualità.

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.