Scacchierando.it
ju wenjun

Candidate 2022 / Criteri di qualificazione

Chi potrà partecipare al torneo che determinerà la sfidante di Ju Wenjun

Articolo tratto dal sito Tass.ru (https://tass.ru/sport/11311763)

ТАSS, 5 maggio. Il Consiglio della FIDE ha stabilito i criteri di qualificazione per il Torneo delle Candidate del 2022, resi noti con un comunicato stampa.

Prenderanno parte all’evento otto scacchiste: un posto è già riservato ad Aleksandra Gorjačkina, che nel 2020 ha perso il match per il titolo mondiale contro Ju Wenjun, mentre altre due candidate saranno le scacchiste che hanno ottenuto i migliori punteggi nella serie di tornei del Grand Prix FIDE. Se il primo e il secondo posto di questa graduatoria saranno occupati da Ju Wenjun e Gorjačkina, saranno la terza e la quarta classificata del Grand Prix a qualificarsi per il Torneo delle Candidate.

Le titolari di altri tre posti saranno determinate dall’esito della Coppa del mondo 2021, che si svolgerà a luglio, mentre la settima candidata sarà la vincitrice del Grand Swiss (che si disputerà sull’Isola di Man dal 2 ottobre al 9 novembre 2021) e l’ottava verrà stabilita in base al rating FIDE.

Un commento a “Candidate 2022 / Criteri di qualificazione”

  1. Oscar
    24 maggio 2021 - 22:54

    Annunciati oggi dalla FIDE i percorsi di qualificazione al Torneo dei Candidati 2022 del Mondiale assoluto:
    https://www.fide.com/news/1097

    I criteri danno spunto a molte considerazioni:
    1) Un posto è assegnato a Radjabov. Concordo con Kramnik, che un anno fa disse che era l’unico modo per uscire da questo “total zugzwang”.
    2) I grand Prix saranno disputati da febbraio ad aprile 2022. Negli ultimi mesi disponibili, praticamente a ridosso dei Candidati. Pur di organizzarli, la FIDE comprimerà in tre mesi una serie che dovrebbe essere distribuita in un anno. Non ha altra scelta, per farli sopravvivere (il Grand Chess Tour ha dovuto fare lo stesso quest’anno). Resta per me un mistero perché la FIDE si ostini a farli, visto che hanno sempre avuto problemi organizzativi, tanto che il formato della serie è sempre cambiato, e fino a ora non avevano mai selezionato giocatori capaci di vincere i Candidati. Credevo che il Grand Swiss servisse a sostituirli, ma mi sbagliavo.
    3) Non ci si può qualificare per rating. Niente più giocatori che rinunciano a competere e giocano poche partite in un anno per mantenere alta la media Elo, ci si qualifica ai Candidati FIDE solamente vincendo i tornei FIDE! Attendo con ansia le reazioni dei giocatori.
    4) A meno che non organizzi l’Azerbaijan, sia questo torneo sia quello femminile non hanno wild card. Mossa azzardata della FIDE, davvero pensano di trovare paesi disposti a organizzare senza avere un giocatore invitato in cambio? Vorrei crederci, ma sono scettico.

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.