Scacchierando.it
esportscup

Champions Chess Tour: Oslo Esports Cup

Vince Duda! Ultimo turno emozionante nel quale è successo di tutto! Le e Carlsen completano il podio

Dopo i primi due Regulars, Airthings Masters e Charity Cup, il Champions Chess Tour ci presenta il suo primo Major: ci trasferiamo a Oslo per la Esports Cup. I Major, ricordo, vengono quest’anno infatti giocati, il sito ufficiale tiene a far notare si tratti di una prima per gli Esport, online in presenza: ragionevole la scelta di farlo a casa dell’organizzatore.

Partecipanti

“Organizzatore” che è ai nastri di partenza con 2 vittorie nei primi 2 eventi: Magnus Carlsen è il favorito d’obbligo, vediamo subito lui e i suoi avversari:

oslo esport cup partecipanti

(dal sito ufficiale)

  • Magnus Carlsen (1° nel Tour, Elo 2864, n. 1 al mondo)
  • Jan-Krzysztof Duda (2°, 2750, n.15 )
  • Liem Quang Le (4°, 2709, tecnicamente inattivo)
  • Eric Hansen (8°, 2606, tecnicamente inattivo)
  • Anish Giri (Wildcard, 2773, n.8)
  • Shakhriyar Mamedyarov (Wildcard, 2771, n. 10)
  • Jorden van Foreest (Wildcard, 2714, n. 26)
  • Rameshbabu Praggnanandhaa (Wildcard, 2624, n. 148)

Duda (finalista alla Charity), Le (per lui quarti nell’Airthings e semifinale nella Charity) e Hansen (arrivato ai quarti nell’Airthings) presenti per meriti sportivi, vale a dire i risultati ottenuti nelle tappe già giocate: qualche nome di chi ha fatto meglio dei secondi due viene alla mente ma, vedere la classifica qui sotto, sono nomi russi e si deve presumere (non mi pare il sito ufficiale ne parli) che la decisione presa alla Charity Cup di non far giocare i bianchi-blu-rossi sia ancora valida (discorso a parte, considerando tutta la classifica, quello Liren: sappiamo che è impegnato…). Giri, Mamedyarov, van Foreest e Praggnanandhaa sono le wild card. Nomi di un certo peso, anche considerando che “gli altri” bianchi-blu-rossi, gli americani, sono impegnati nella contemporanea American Cup. Giri, Top10, ha in curriculum il Magnus Carlsen Invitational 2021, Mamedyarov, ci fornisce un altro Top10, arriva quale semifinalista del Grand Prix di Berlino 2 e, prima, da un brutto Airthings al quale vorrà presumibilmente porre rimedio, van Foreest è stato ottimo terzo nel girone qualificatorio della Charity prima di doversi arrendere a Liren, Praggnanandhaa ha battuto Carlsen durante l’Airthings ed è fresco dalla vittoria al Reykjavik Open.

cct 22 classifica 2° torneo

La classifica provvisoria del Tour (da chess24)

Formato & Montepremi

Un girone all’italiana sui 7 turni, con la particolarità che ogni turno consiste in un mini match di 4 partite  a 15+10 (3 punti per il vincitore, 0 per lo sconfitto), in caso di 2-2 si disputeranno una coppia di 5+3 (2 punti per il vincitore, 1 per lo sconfitto) e quindi, se necessaria, l’Armageddon: 5 minuti per il bianco, 4 per il nero al quale basta la patta. 210.000 i dollari sul piatto: il successo nelle rapid ne vale 7.500, chi va alle blitz ne avrà 5.000 se vincitore e 2.500 se sconfitto. Vince il torneo, in sostanza, chi vince più soldi, invece del contrario 🙂 (la classifica qui sopra, avrete notato, è direttamente fatta con quanto vinto, non con punti ottenuti).

 

carlsen giri online in presenza 2021

Finale 2021

Calendario

Si gioca dal 22 al 28 aprile, senza giorni di riposo. Questa volta, ovviamente ma non ciò a cui siamo abituati con il Tour, non si deve considerare il fuso orario dei vari giocatori: tutti nella stessa stanza, si parte alle 18:00 ora italiana. Il formato Esport è senz’altro particolare: l’evento rimane online ma ci si può aspettare quella “tensione fisica” che sanno offrire gli scacchi a tavolino. Se la finale Carlsen – Giri ha funzionato (anche) in quanto finale, sarà da vedere l’effetto con 4 coppie che giocano contemporaneamente: è una curiosità in più per gli spettatori (l’oste ovviamente parla bene del vino, ma gli organizzatori si sono detti molto soddisfatti dei risultati sinora di questa edizione del Tour) mentre si guarda se qualcuno è in grado di impedire a Carlsen un hat-trick andando a 3 su 3.

Buon divertimento!

Sito ufficiale

Canale YouTube del Tour

Diretta su chess24

29 Commenti a “Champions Chess Tour: Oslo Esports Cup”

  1. Ale
    23 aprile 2022 - 23:00

    Praggnanandhaa solo al comando dopo la seconda:

    Il giovane indiano è l’unico ad aver chiuso vittoriosamente i 2 match prima del termine naturale, meritato il primo posto provvisorio. 2½ – ½
    Carlsen ha regalato la prima partita con un mouseslip, Le l’ha fatta contare. 1½ – 2½
    Ci sono volute le blitz per “smuovere” Duda e Giri, per loro 4 patte, poi “più veloce” Duda che le incassa entrambe. 4 – 2
    Hansen si è trovato sul 0-2 contro van Foreest. La vittoria nella terza lo ha fatto sperare, ma in ultimo la vittoria è olandese. 1½ – 2½

    Da notare la 2a di van Foreest: 12.Rd2 è stata accolta in diretta da “mouseslip! mouseslip!” per 12.Dd2, per poi essere rapidamente promossa prima a “novità dell’anno” e quindi a “well-known idea in engine chess”:

    Domani 24 aprile in campo:

    Giri – Carlsen
    van Foreest – Duda
    Hansen – Mamedyarov
    Praggnanandhaa – Le

  2. Ale
    25 aprile 2022 - 22:31

    Non sono il primo su internet a scrivere “Anche oggi solo 3 partite per Pragg ma…”: Carlsen semplicemente superiore. Nella prima c’è stato un finale donne e pedoni di quelli “Mi chiamo Magnus Carlsen, dicono che gioco benino i finali”, nella seconda il giovane indiano ha provato, e ha ottenuto per un po’, a mettere pressione, Carlsen ha punito il primo errore tattico. Nella terza Pragg era quindi costretto a vincere con i Neri, questo basta e avanza già contro dei Bianchi guidati dal norvegese: influenzetta in corso per lui, meno male altrimenti sarebbe tosta giocarci contro….

    Liem si è imposto 2½ – ½ su Hansen, tutte patte le rapid nel derby olandese (nella 2a van Foreest ha aperto 1.Cc3, per “noi” Apertura Dunst, per “lui” probabilmente apertura van Geet, nessuna delle due con ottima reputazione 😀 ), 2–2 anche la sezione rapid Duda – Mamedyarov ma con una vittoria a testa per i Bianchi polacchi e i Neri azeri. Nelle blitz che seguono, Duda semplicemente migliore di Mamedyarov (2–0, in 23 mosse la seconda), van Foreest più freddo di Giri (2–0, la seconda era di quelle “+2.rotti alla 20ma”: Giri, con i Bianchi, prima ha “perdonato” e poi ha regalato un pezzo, seguito da abbandono immediato. In intervista Giri ha espresso qualche lamentela sul funzionamento tecnico della piattaforma che “aiuterebbe” i mousesplip, il riferimento è su una mossa della prima partita)

    La classifica provvisoria:

    Praggnanandhaa 9
    Carlsen 9
    Duda 7
    Le 6
    Van Foreest 5
    Giri 5
    Mamedyarov 4
    Hansen 3

    Il 5° turno di domani 26 aprile:

    Van Foreest – Carlsen
    Mamedyarov – Giri
    Le – Duda
    Praggnanandhaa – Hansen

  3. Ale
    27 aprile 2022 - 22:54

    Oggi Carlsen facile su Hansen (2½ – ½ , da notare la prima, nella quale il canadese ha dimenticato, in posizione “tranquilla”, per una mossa il senso del pericolo: il norvegese è saltato alla giugulare), Pragga “è andato a sbattere” contro un Duda in giornata (½ – 2½, “carina” la prima 1.c4 e5 2.Cf3 per i bianchi polacchi), Giri non al meglio contro Le (½ – 2½, l’olandese continua il suo pessimo rapporto con “il mezzo di lavoro”: mouseslip, per così dire, anche oggi: da quel che ho capito, ha cliccato sul Re per arroccare corto, poi ci ha ripensato e ha cliccato sulla torre a8: il sistema ha pensato “oh, beh, vorrà arroccare lungo: fatto”. Mossa, e situazione mentale, da rovinare partita, siamo all’undicesima mossa della seconda, e umore generale).

    “Giornata breve” per tutti tranne per van Foreest e Mamedyarov, che arrivano alla quarta, nella quale l’azero che aveva perso la seconda, con i Bianchi, deve vincere per andare alle blitz: ci prova e trova il modo di offrire in continuazione piccoli problemi (partita ricca di raffinatezze secondo Leko), l’olandese forse si rilassa appena troppo presto e infine perde il controllo della posizione quando sembrava “starsi ormai asciugando”: 2-2 nelle rapid.
    Nelle blitz il mood è decisamente azero, con van Foreest che spreca un finale con 2 PP di vantaggio (40 mosse di perpetuo!) nella prima e con Mamedyarov migliore nella seconda nel finale A+4PP vs A+3PP: si chiude 3½ – 2½ l’ultima sfida di giornata. Da dimenticare per van Foreest, ma complimenti a Mamedyarov.

    Classifica prima dell’ultimo turno:

    Carlsen 12
    Praggnanandhaa 12
    Le 11
    Duda 11
    Van Foreest 9
    Mamedyarov 8
    Giri 6
    Hansen 3

    7° turno del 28 aprile:

    Mamedyarov – Carlsen
    Le – Van Foreest
    Praggnanandhaa – Giri
    Hansen – Duda

    Nelle parole di Leko “…c’è motivazione per tutti: per esempio, puoi dire ai tuoi amici «Non il mio evento, ma almeno ho giocato abbastanza bene per impedire a qualcun altro di vincerlo»” 🙂 Più seriamente, restiamo sintonizzati perché possono, incontri e sistema di punteggio alla mano, succedere parecchie cose domani!

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.