Scacchierando.it
champhion chess tour 22 logo home

Meltwater Champions Chess Tour 2022

Ripartono le sfide online “Made in Carlsen”: un’occhiata alle novità

Non dimenticatevi di noi” dicono gli scacchi online ora che gli eventi dal vivo a cadenza classica sono tornati, pur con qualche solita limitazione. Per essere sicuri di farsi sentire quelli di chess24 mettono in campo 1.6 milioni di dollari, un pacchetto di partecipanti da leccarsi i baffi (testa di serie N.1 il Campione uscente Magnus Carlsen) e qualche novità regolamentare che questo articolo provvede ad illustrare.

every move matters chess24 tour 22

Slogan. E uno degli organizzatori (da chess24)

Come recentemente segnalato da Mega è in ripartenza la stagione dei Tour online: vero è che non sono più l’unica soluzione, ma vero anche che sono piaciuti a pubblico e partecipanti, non sorprende vederli nuovamente pronti al via.

Del Champions Chess Tour, di quello ci occupiamo in questa sede, ho personalmente sempre apprezzato la volontà di adattarsi, o cercare almeno di farlo, seguendo quanto noialtri della base esprimiamo come preferenze prima/durante/dopo gli eventi: accontentarci tutti è chiaramente impossibile, ma almeno per alcune caratteristiche del Tour sembra esserci stato accordo sul fatto che si poteva migliorare quanto proposto dalla scorsa edizione: gli organizzatori hanno preso atto e hanno cercato di venirci incontro.

Partiamo dal calendario, da solo capace di mostrarci qualcuno dei cambiamenti.

  • 19 – 26 febbraio (1° Regular)
  • 19 – 26 marzo (2° Regular)
  • 20 – 28 aprile (1° Major)
  • 19 – 26 maggio (3° Regular)
  • 10 – 17 luglio (4° Regular)
  • 12 – 20 agosto (2° Major)
  • 18 – 25 settembre (5° Regular)
  • 14 – 21 ottobre (6° Regular)
  • 11 – 20 novembre (3° Major)

Come potete vedere, i Regular si terranno sugli 8 giorni e i Major sui 7: nel 2021 si giocava sui 9. Questo, anche, per venire incontro ai giocatori, che quest’anno hanno più impegni dell’anno scorso.  Come in precedenza si parte in 16, i primi 8 passeranno alla fase ad eliminazione diretta. Il girone si giocherà però in 4 giornate invece di 3: 4 partite per le prime tre giornate e poi 3 nell’ultima, invece del precedente 5 – 5 – 5, allo scopo di meglio distribuire le energie dei partecipanti.

Finale_Champions_Chess_Tour_Meltwater_2021Finale 2021

Regole di Sofia“: si gioca con il punteggio di 3 1 0 (nei Major 3 2 1 0, vale a dire 3 punti per chi vince le rapid, 2 in caso di vittoria alle blitz), niente offerta di patta prima della 40ma. A questi incentivi possiamo aggiungere che si giocherà a 250$ a punto, in caso di patta 500$ verranno divisi tra i due giocatori e 250$ saranno messi da parte e accumulati per il futuro (sappiamo dal Clutch che le cifre fanno presto a diventare importanti in questa maniera). Stanno provando a non farli pattare.

Dei 16 che partiranno i primi 8, come detto, passeranno alla fase ad eliminazione diretta: quarti e semifinali, e qui serviranno le energie risparmiate in girone, saranno disputati in un’unica giornata invece che in due come sinora, mantenendo la regola dei match sulle 4 partite e quella che sul 2 – 2 si passerà a 2 blitz e, nel caso, all’Armageddon. La finale sarà sempre sulle due giornate. Scomparsa la “finalina” 4° posto, a quanto pare equanimemente non amata da giocatori e spettatori.

Altra scomparsa: alla fine dei 9 eventi non ci sarà la SuperFinale: in parte per “colpa” di Carlsen, dato che la prestazione globale del Campione lo scorso anno ha reso quello che doveva essere in teoria il culmine del Tour una passerella nella pratica per il norvegese. Il  miglior piazzato delle 9 tappe sarà quindi il vincitore dei 69 giorni di scacchi distribuiti in 39 settimane di partite a 15+10, con eventuali spareggi a 5+3.

airthings masters 2022 giocatori chess24Si comincia! (da chess24)

Il primo torneo sarà l’Airthings Masters (tra qualche giorno l’articolo dedicato: per ora qua sopra gli invitati: 6 Top10, qualche “giovane promettente”, impossibile non notare Alexandra Kosteniuk), nel quale i 16 giocatori saranno a discrezione degli organizzatori, ma da lì in poi i migliori 8 piazzati degli eventi avranno invito al successivo Regular. Una finale Regular varrà invece l’invito al successivo Major, ovviamente da tenere d’occhio anche le Wild Card: il Tour ci ha abituato bene da questo ultimo punto di vista.

Riassumendo: nei Major 2 wildcard + 4 finalisti dei precedenti Regular + 2 presi dalla classifica Tour vuol dire 8 giocatori, che, altra novità, si sfideranno in un round-robin composto da mini match da 4 partite. I 7 giorni necessari al farne “rimanere soltanto uno” vedranno i partecipanti giocare online in presenza, come in occasione della Finale 2021.

“Online in presenza” 2021

Se i cambiamenti non sono pochi, è vero anche che la struttura resta quella a noi famigliare. “Chiunque” può organizzare un Tour online mentre è più o meno impossibile uscire di casa, ci vuole del talento per mantenere l’interesse di fronte alla concorrenza degli “scacchi veri” e, considerando che si è riusciti, non era scontato, ad alzare il montepremi, sembra che qui il talento non manchi: del resto stiamo parlando di qualcosa che nel 2021 ha prodotto, ci viene detto, 115 milioni di visite nelle dirette per un totale di 30 milioni di ore di visualizzazioni.

Non manca anche l’investimento sulle promesse: quest’anno ci sarà nuovamente il Challengers Chess Tour, dove i giovani potranno battagliare per il diritto di partecipare al Champion 2023: Praggnanandhaa e Keymer sono i giocatori che l’hanno spuntata l’anno scorso.

Possiamo metterci comodi, tanto più che ad accompagnarci nelle dirette degli eventi ci saranno team collaudati: HowellHouskaSnare per chi gradisce “spiegazioni generalistiche”, LekoSachdev per chi non ha paura dei “termini tecnici”. Come detto si parte presto: buon divertimento!

Sito ufficiale

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento. Clicca per Registrati.